Skin ADV

Il Coronavirus non ferma la solidarietà

mer 18 mar 2020 • Dalla redazione

Pioggia di donazioni nelle Valli del Noce per sostenere l’Azienda sanitaria

Associazioni sportive, cacciatori, corpi dei vigili del fuoco volontari. Tutti uniti per sostenere i medici, gli infermieri e i sanitari trentini che in questi giorni stanno fronteggiando l’emergenza sanitaria. Perché il Coronavirus si batte anche con la solidarietà. Ecco quindi che anche nelle Valli del Noce si moltiplicano le donazioni a favore dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Piccoli, grandi, ma soprattutto importantissimi, gesti che vogliono essere un modo concreto di aiutare la sanità trentina. 

Gli organizzatori del Raduno Ai piedi del Vioz, ad esempio, hanno deciso di devolvere una quota delle iscrizioni raccolte durante la 25esima edizione della manifestazione (1.000 euro).

È di 2.000 euro, invece, la donazione della Sat di Magras, mentre il Gruppo Hubertus e Cacciatori Val di Sole donano 10.000 per l’Ospedale delle Valli del Noce. Se anche i vigili del fuoco di Taio comunicano sulla propria pagina Facebook di aver provveduto a fare la propria parte, il corpo di Commezzadura dà vita a una raccolta fondi (le informazioni e il numero di conto corrente dedicato sono reperibili sulla pagina Facebook del corpo).

Ricordiamo, infine, che è possibile donare anche tramite il conto corrente dedicato all’emergenza Coronavirus intestato all’Apps: IBAN: IT 96 J 02008 01802 000102416554.



Riproduzione riservata ©

indietro