Skin ADV

Creatività e immaginazione per il Carnevale

sab 06 feb 2021 10:02 • Dalla redazione

Le Pro Loco trentine propongono moltissime iniziative insolite per mantenere lo spirito della festa e coinvolgere le comunità

Le maschere con materiali di recupero proposte dalla Pro Loco di Cles

In questo Carnevale la creatività e l’immaginazione non sono mancate alle Pro Loco trentine, che nonostante tutto hanno deciso di dare vita a iniziative che si distinguono per fantasia e originalità.  Dalle sfide tra costumi, ai pacchi per prepararsi la sbigolada a casa, ai grostoli a domicilio, ecco un carnevale “alternativo” delle Pro Loco, che coinvolge anche quelle di Cles e Spormaggiore.

Per loro la proposta è quella di un Carnevale 2.0: una festa che si trasforma e si sposta sulla rete, consapevoli di quanto siano importanti oggigiorno le nuove tecnologie, in quanto mezzi per restare vicini alle proprie comunità.

Living Immobiliare

Non volendo rinunciare a uno dei giorni più divertenti dell’anno molti gruppi di volontari hanno deciso di stimolare amici, parenti, compaesani e “follower” a sfidarsi in una gara di maschere. Sullo stesso stampo la Pro Loco di Spormaggiore, in collaborazione con l’Associazione Genitori Paganella, dà vita a “Mascherine Cercasi”, per i piccoli partecipanti è prevista anche una sorpresa. Anche Cles (www.prolococles.it) ha ideato il suo Carnevale virtuale invitando tutti i bambini a realizzare dei costumi con materiali di recupero. 

La fantasia non è mancata e ancora una volta le Pro Loco trentine hanno deciso di non arrendersi, trovando un modo alternativo per portare avanti le proprie attività. Le modalità sono diverse, ma l’obiettivo delle Pro Loco rimane lo stesso di sempre: mantenere viva la comunità.

Tutte le info aggiornate sulle iniziative delle Pro Loco trentine sono sul sito www.unplitrentino.it



Riproduzione riservata ©

indietro