Skin ADV

A Ossana la formazione non si ferma

mar 02 mar 2021 17:03 • Dalla redazione

Nonostante i problemi dati dalla pandemia per il Cfp Alberghiero non sono mancate le attività in azienda e laboratoriali

Il periodo natalizio per gli allievi del IV anno del nostro Cfp ha sempre significato primo periodo di formazione in azienda. Questo percorso prevede due lunghi e intensi periodi di formazione in contesto lavorativo, uno in inverno in località sciistiche e non del Trentino e di altre regioni e uno in primavera in località dedite ad un turismo balneare, città d’arte o località a vocazione turistico enogastronomica e sempre e comunque in strutture di alto livello. Ma anche tutto ciò, purtroppo ha dovuto subire uno stop.

Il Covid ha fermato la programmazione standard, ma non ha fermato la voglia e la determinazione della scuola di fornire agli allievi la possibilità di acquisire competenze e conoscenze legate al mondo dell’enogastronomia con laboratori e attività coinvolgenti, innovativi e di grande soddisfazione. Le proposte di attività di formazione di contesto attivate hanno visto gli allievi impegnati in numerosi laboratori, attraverso l’individuazione di risorse materiali e tecnologiche in vari ambiti del settore, l’organizzazione operativa e la produzione, il tutto con responsabilità e dedizione.

Libro Pellizzano

Due settimane di lavoro intenso su più fronti, dall’organizzazione di attività di gestione del servizio di sala-bar e del servizio di accoglienza dell’ospite a quelle relative alla gastronomia e arte bianca. Il programma ha previsto analisi sensoriale e degustazione di olio E.V.O., full immersion in lingua inglese sull’arte legata al mondo del cibo e del vino, coffee e latte art, conoscenza delle materie prime e produzione di cioccolato artigianale, di succhi, composte e sciroppi di frutta, di pasta secca artigianale, stoccaggio, gestione vini, spillatura birra, produzione lattiero casearia, valorizzazione del food e del territorio con creazione post e relativo like contest su Instagram. Tutto ciò grazie alla preziosa collaborazione di esperti e di aziende del territorioMomento più significante è stata la realizzazione di due eventi enogastronomici completamente ideati, creati e gestiti in autonomia dagli allievi presso l’azienda agricola vitivinicola Bellaveder di San Michele all’Adige.

L’azienda Bellaveder ha gentilmente concesso i suoi spazi per realizzare due pranzi realizzati e curati da due gruppi di allievi, dalla produzione del menu alla gestione del servizio, dalla scelta delle materie prime alla composizione dei piatti, dagli aspetti estetici di presentazione a quelli degli abbinamenti cibo-vino, dal servizio alla comunicazione con il cliente. A tavola pochi selezionati ospiti che hanno gustato ed apprezzato un menu e un servizio di tutto rispetto, la professionalità dei futuri Tecnici di Gastronomia e arte bianca e di Accoglienza e ospitalità, nonché la passione che ha permesso loro di esprimersi anche in questo difficile momento.

 



Riproduzione riservata ©

indietro