Skin ADV

La circonvallazione del Tonale non è in programma

mer 10 mar 2021 11:03 • Dalla redazione

Il presidente Fugatti risponde alle interrogazioni del gruppo consiliare del Patt

VAL DI SOLE. Sia la realizzazione della circonvallazione del Passo del Tonale che l’allargamento della strada statale 42 nel tratto tra Fucine e Vermiglio non sono per il momento nella programmazione settoriale della Provincia. Lo evidenzia il Governatore Maurizio Fugatti nella sua risposta a un’interrogazione presentata dal gruppo consiliare del Patt che chiedeva lumi in merito. “L’ipotesi di utilizzare eventuali risorse derivanti dal Recovery Fund – ha aggiunto quindi il presidente - non è attualmente in discussione e risulta ancora prematuro definire impegni su interventi particolari senza conoscere le regole e la cornice programmatica generale di questo strumento straordinario. Resta chiaro che nel caso ci fossero disponibilità finanziarie nelle prossime manovre di bilancio si valuterà il loro inserimento in programmazione”.

Living Immobiliare


Ma Fugatti risponde anche ad altre due interrogazioni del Patt. La prima riguardante la manutenzione della strada statale da Mostizzolo al Tonale che, come rilevavano i consiglieri Ugo Rossi (allora ancora nel partito autonomista), Paola Demagri e Michele Dallapiccola, mostrano un elevato grado di deterioramento dovuto anche alle abbondanti nevicate di quest’anno (Qui l'articolo). Il presidente ha, quindi, evidenziato come gli interventi di asfaltatura saranno programmati a seguito dei sopralluoghi che saranno effettuati nel periodo di marzo e aprile, dopo il disgelo, e che, comunque, per garantire il tempestivo avvio dei lavori, è stato perfezionato un accordo quadro per la fornitura del conglomerato bituminoso delle strade della Val di Sole di circa 170.000 euro.

Con l’altra, invece, i consiglieri del Patt chiedevano aggiornamenti sullo stato di avanzamento dei lavori nella zona del Rio Rotian, a Dimaro. Dopo il completamento dei primi lavori di messa in sicurezza già attuati dal Servizio bacini Montani nel corso del 2018 (385.000 euro), il presidente ha comunicato gli ulteriori lavori di mitigazione del rischio idrogeologico sono stati finanziati sul biennio 2019-2020 per un totale di 1,8 milioni di euro. “Rimangono da definire – ha concluso Fugatti – i dettagli progettuali relativi al nuovo andamento della pista ciclopedonale della val di Sole e alla sistemazione degli argini secondari e dei terreni sul conoide”.



Riproduzione riservata ©

indietro