Skin ADV

Coronavirus: oggi si contano purtroppo 15 decessi. I contagiati sono ora 1824 (+213)

mar 24 mar 2020 • By: Alberto Mosca

La tendenza del numero dei contagiati "con tampone" è cautamente incoraggiante. Nelle valli del Noce 15 contagi in più, ora sono 152.

L'ospedale "Valli del Noce" di Cles con la struttura esterna per il pre-triage.

“Le notizie di oggi sono molto tristi – ha esordito il presidente Maurizio Fugatti nel consueto aggiornamento quotidiano – dato che abbiamo ben 15 decessi. Numeri che ci spronano a osservare le regole e limitare la diffusione della pandemia. Se vogliamo trovare una luce, abbiamo negli ultimi giorni un dato in calo dei contagiati con tampone, oggi 75. Un dato che si sta stabilizzando: se la tendenza fosse confermata, potremmo dire che il contagio si sta stabilizzando. I nuovi contagiati ‘senza tampone’ sono 129 e quindi il totale di contagiati in più di oggi è di 213. I guariti – altra buona notizia – sono ad oggi 79”.

“Inoltre oggi – ha detto Fugatti – ringrazio tutti quanti con il loro lavoro svolgono servizi essenziali per la nostra comunità trentina. Oggi abbiamo incontrato i responsabili della Cooperazione e domani toccherà ai presidenti della Comunità di Valle. Infine, naturalmente stiamo ragionando su come agire per il rilancio economico del Trentino”.

Il presidente ha poi riservato una nota ai contadini: "Possono andare in campagna sia gli agricoltori di prima che di seconda, ma da soli, non in compagnia, non è una scusa per non rispettare le norme di sicurezza".

Come detto, il conto di oggi segna purtroppo ben 15 deceduti. Sono quindi ora 56 le vittime in Trentino.

I contagiati sono ora 1824, 213 in più rispetto a ieri, 75 con tampone, 129 senza. Ad oggi sono 49 i contagiati ricoverati in reparti di rianimazione, su 75 posti disponibili. I guariti sono 79. I curati a domicilio sono 980.

Per quanto riguarda la Val di Sole, abbiamo ad oggi 92 contagiati, 7 in più rispetto a ieri con nuovi casi a Vermiglio (+4), per un totale di 42, 2 in più a Peio (10), 1 in più a Caldes.

In Val di Non abbiamo 55 contagiati, 8 in più rispetto a ieri, con 2 in più a Cles (12) e Novella (6), ora 11; 1 in più a Predaia (12), Ville d’Anaunia (7), Campodenno (5), Ruffré-Mendola (2).

Di fatto, nel sito di Apss non sono più conteggiati i 3 casi assegnati nei giorni scorsi a Livo.

La tendenza dei contagi in Trentino negli ultimi 20 giorni

 

Val di Sole 92

Vermiglio 42

Peio 10

Pellizzano 9

Commezzadura 7

Mezzana 6

Malé 4

Dimaro Folgarida 3

Terzolas 3

Croviana 2

Ossana 2

Rabbi 2

Caldes 2

 

Val di Non 60

Cles 12

Predaia 12

Ville d’Anaunia 7

Novella 6

Campodenno 5

Cis 4

Sanzeno 3

Romeno 2

Ruffré-Mendola 2

Sfruz 2

Ton 2

Cavareno 1

Rumo 1

Bresimo 1

Andando a vedere il tasso di popolazione contagiata rispetto al totale degli abitanti, a oggi il valore più alto è, in aumento, a Vermiglio (2,3%), seguito da Cis (1,3%) e Pellizzano (1,2%) Più alti in Provincia sono i valori di Canazei (3,0%), Campitello di Fassa (2,5%), Borgo Chiese (2,5%).

Infine: dato che il picco dell’influenza stagionale è passato, chi ha oggi sintomi influenzali è affetto con ogni probabilità da Covid-19. Pertanto, è bene rimanere in quarantena. Nella popolazione adulta, se si presenta febbre, con tosse, congiuntivite o raffreddore, è probabile che sia Covid 19, quindi è bene rimanere a casa, non uscire almeno per 10-15 giorni, non avere contatti con altri nuclei familiari. 



Riproduzione riservata ©

indietro