Skin ADV

L'importanza del 1 maggio

sab 01 mag 2021 10:05 • Dalla redazione

Nel 1889 nasceva una festa anche oggi, nel 2021, di estrema attualità

Lo proclama anche la Costituzione repubblicana, all’art.1: «L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro». E la Festa dei Lavoratori ha una lunga tradizione: il primo «Primo Maggio» venne celebrato a Parigi il 20 luglio 1889, durante il congresso della Seconda Internazionale. Fu in quella occasione che venne indetta una grande manifestazione per chiedere alle autorità pubbliche di ridurre la giornata lavorativa a otto ore: otto ore per lavorare, otto per svagarsi, otto per dormire.

Living Immobiliare

La scelta cadde sul 1° maggio in ricordo degli incidenti di Chicago occorsi nei primi giorni del maggio 1886: in piazza Haymarket, si tenne un raduno di lavoratori e attivisti anarchici in supporto ai lavoratori in sciopero, che si trasformò in tragedia.  La protesta durò tre giorni e culminò appunto, il 4 maggio, con un massacro represso nel sangue, con 11 vittime.

Manifestazione del primo maggio a Trento, nel 1898 (ph. Mirko Saltori da Facebook)

La rivendicazione: una giornata lavorativa di otto ore.

Oggi questa data è festa nazionale in molti Paesi, tranne che negli Stati Uniti dove il «Labor Day» si festeggia il primo lunedì di settembre. In Italia la festività del Primo maggio fu ratificata nel 1891



Riproduzione riservata ©

indietro