Skin ADV

Scuola dell’infanzia, le maestre protestano ma la Giunta dispone l’estensione del calendario scolastico

ven 14 mag 2021 19:05 • Dalla redazione

Iscrizioni aperte da lunedì 17 a domenica 23 maggio

TRENTO. L’ulteriore apertura della scuola dell’infanzia è prevista nel mese di luglio per le scuole a calendario ordinario, nel mese di giugno per le scuole a calendario turistico e da metà luglio a metà agosto per le scuole a calendario speciale. Con un comunicato stampa, la Giunta provinciale comunica che oggi ha disposto, con apposito provvedimento, l’estensione del calendario scolastico 2020-2021 per le scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate e ha approvato le relative disposizioni organizzative. La decisione arriva nel giorno in cui le insegnanti delle scuole dell’infanzia hanno protestato davanti alla sede della Provincia contro la misura.

Le famiglie interessate dovranno presentare domanda online dalle ore 8,30 di lunedì 17 maggio 2021 alle ore 20 di domenica 23 maggio 2021.

Living Immobiliare

“Le difficoltà di un anno scolastico in cui molte sezioni delle scuole dell'infanzia provinciali ed equiparate sono state e sono attualmente in quarantena a causa della pandemia da Covid-19, nonché la necessità di rispondere al bisogno di tante famiglie direttamente interessate – si legge nella nota - ha portato la Giunta provinciale a ritenere opportuno di disporre, anche per quest’anno, al pari dello scorso, un’estensione del  calendario scolastico, disponendo quindi un prolungamento del servizio erogato dalle scuole dell’infanzia”.

L’attivazione del servizio avverrà con un minimo di 5 bambini iscritti per le scuole monosezionali e 7 per le altre scuole. La copertura oraria sarà di almeno 7 ore al giorno, secondo l’attuale orario di apertura della propria scuola dell’infanzia. Viene inoltre confermato il prolungamento dell’orario giornaliero di massimo 2 ore per coloro che ne hanno già usufruito durante l’anno.

Per l’attivazione del servizio sarà necessario un impegno alla frequenza da parte della famiglia, alla quale è richiesta una quota a carico pari a Euro 50, da esplicitarsi al momento della richiesta. Ulteriori informazioni di dettaglio saranno pubblicate sul portale della scuola trentina all’indirizzo: www.vivoscuola.it o sul portale dei servizi PAT all'indirizzo www.servizionline.provincia.tn.it.



Riproduzione riservata ©

indietro