Skin ADV

Mobilità in Val di Sole: interventi per 8 milioni

mar 01 giu 2021 15:06 • Dalla redazione

L'incontro ieri pomeriggio tra il presidente Fugatti e i sindaci solandri in Comunità di Valle a Malé

MALÉ. Recovery Plan, viabilità, manutenzione ambientale, turismo, attenzione alta sul territorio: sono alcuni spunti del dialogo avvenuto ieri nel corso dell'incontro tra i sindaci della Val di Sole e il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, che si è svolto nella sala riunioni della Comunità di Valle alla presenza del commissario Guido Redolfi e dei tecnici provinciali Mario Monaco, responsabile di APOP - Servizio opere stradali e ferroviarie e Giovanni Gardelli, dirigente dell’Unità di missione strategica coordinamento enti locali, politiche territoriali e della montagna.

"Mi fa piacere incontrarvi per capire di persona, in un’ottica di medio periodo, cosa si sta programmando per la Val di Sole guardando alla ripartenza e alla crescita del territorio, pur avendo ben presenti le vostre esigenze", ha detto il presidente Fugatti ai sindaci presenti, che hanno esposto alcune necessità in prospettiva di un futuro finanziamento.
Oltre a quelli legati alla manutenzione stradale e alla viabilità, sono emersi bisogni relativi all'offerta turistica e alla mobilità complessiva in Valle, nella quale sono comprese naturalmente le piste ciclabili e l'ipotesi di allungamento della tratta ferroviaria della Trento-Malé.

Living Immobiliare


"Porto con me, al termine di questo incontro, un'unità di intenti e di prospettive molto positiva: dalla mia esperienza rilevo che dove c'è questo tipo di approccio i territori crescono e i risultati nel medio e lungo periodo si vedono", ha detto Fugatti, ringraziando i presenti per il confronto.

Il presidente ha poi chiarito che, nonostante la crisi dovuta alla pandemia e le partite finanziarie in corso con il Governo centrale, che incidono sugli investimenti, un certo numero di interventi per la valle è stato fin d'ora garantito e lo sarà nei prossimi mesi. Tra i lavori urgenti in corso, il ripristino della rampa a valle della SP 87 Dir.1 "di Peio diramazione Celentino" al km 0+600; mentre sono stati per esempio già ultimati quelli che riguardano la Ciclovia della Val di Sole (CV-TN04 "Sole"), a seguito degli eventi calamitosi del 3 ottobre scorso, che hanno visto l'impiego di 420 mila € di risorse. In corso di progettazione le seguenti opere: la realizzazione dell'allargamento della viabilità nei pressi della nuova rotatoria sulla ex SS 42, in loc. Le Crozze (Comune Mezzana), l'allargamento e rettifica della S.P. 38 di Cavizzana; la realizzazione di un by-pass per protezione delle valanghe sulla SP 141 in loc. Montes; la sistemazione e l'allargamento della S.P. 125 Terzolas - Samoclevo; gli interventi di completamento della rotatoria di Dimaro sulla SS 42 "del Tonale e della Mendola; il completamento dello svincolo di Malè sulla S.S. 42. Con appalto in corso o per un tratto già affidato, sono invece gli interventi sulle piste ciclopedonali della valle di Sole a completamento della rete ciclabile del fondo valle, finanziati sul Fondo strategico: in particolare il tratto Malè/Magras – Fonte di Rabbi (lunghezza = 12 km e dislivello di circa 580 m) e il tratto Fucine – Passo del Tonale (lunghezza = 16 km e dislivello di circa 900 m), la cui prima tranche è già stata finanziata.

 

 

 



Riproduzione riservata ©

indietro