Skin ADV

Cis si riqualifica (33)

gio 03 giu 2021 09:06 • By: Federica Chini

A poco più di sei mesi dalle elezioni comunali, NOS Magazine intraprende un viaggio tra i comuni delle valli del Noce, ascoltando le voci dell’amministrazione e, dove presente, della minoranza. Stavolta andiamo a Cis

Una veduta di Cis

CIS. La prosecuzione delle opere previste dalla precedente legislatura, così come una serie di interventi di miglioramento a livello urbanistico, ambientale ed in materia di risparmio energetico sono i punti chiave da affrontare per l'amministrazione comunale guidata dal riconfermato sindaco Fabio Mengoni.

Qual è il bilancio a poco più di sei mesi dalle elezioni comunali?

Mengoni. Direi regolare, nel senso che ci siamo impegnati a riprendere in mano quanto avevamo programmato nella passata legislatura. Il Covid è stato sicuramente un fattore che ha imposto nuove sfide, con i consigli comunali convocati unicamente a distanza e l'impedimento ad incontrarci personalmente; devo dire comunque che le riunioni del consiglio in videoconferenza sono seguite maggiormente dalla popolazione da casa. È l'altra faccia della medaglia di questa difficile situazione. Dal punto di vista amministrativo, auspico che attraverso il Recovery Plan arrivino delle risorse preziose per le municipalità, a sostegno della ripresa dopo un periodo così difficile. A tal proposito, sarebbe quanto mai opportuno un notevole snellimento della burocrazia, la quale, così come è strutturata ora, costituirebbe un notevole impedimento ad un rapido accesso ed utilizzo dei fondi economici.

Quali sono i rapporti con la minoranza?

Mengoni. È compito del gruppo fare opposizione, dare suggerimenti e controllare l'operato dell'amministrazione: il clima è positivo e spero che possa migliorare ancora con una proficua collaborazione ed evitando spaccature, che provocherebbero soltanto danni alla nostra comunità in un momento come questo.

Living Immobiliare

Se ci verranno proposte idee significative, ne discuteremo e le valuteremo insieme.

Avete in programma dei progetti da realizzare quanto prima?

Mengoni. È prioritaria la realizzazione di un marciapiede in prossimità del centro del paese, che spero possa essere pronto entro l'anno. Altrettanto importanti sono l'installazione di un impianto fotovoltaico - che ci consentirà di risparmiare energia nelle strutture comunali – e di una colonnina per la ricarica delle e-bike. Per quanto riguarda la Malga Bordolona, abbiamo stabilito di rinnovare l'acquedotto ormai datato ed il pascolo. In agenda figurano anche la sistemazione di una strada di collegamento tra Cis e Bresimo in località Prada, un percorso nelle campagne danneggiato dalla tempesta Vaia nell'ottobre 2018 e la messa in sicurezza del parco giochi; per questi ultimi due interventi utilizzeremo 180.000 euro di fondi provenienti dal Ministero degli Interni riservato ai Comuni con una popolazione inferiore ai 1.000 abitanti. A fine anno arriveremo inoltre ad una buona copertura della fibra ottica.

Per il futuro, cosa bolle in pentola?

Mengoni. Vorremmo recuperare un'iniziativa di riqualificazione di un vecchio edificio a ridosso del centro storico che un tempo ospitava le scuole, gli uffici comunali e postali, il tutto in un progetto di valorizzazione urbanistica del centro storico. Nello stesso contesto rientra inoltre l'allargamento di una strada adiacente tale edificio demolendo un vetusto complesso, ricavando spazio che potrebbe essere utilizzato per la messa in sicurezza ed un miglioramento generale dell'area. A tal proposito, ci confronteremo sul da farsi con l'opposizione, analizzando le possibili soluzioni.

Dall’opposizione riceviamo e pubblichiamo questa dichiarazione, a firma dei componenti del gruppo di minoranza, Erica Cicolini, Loredana Zadra, Luca Ebli, Giuseppe Dapoz:

“In questi primi mesi di lavoro, il nostro gruppo si è concentrato principalmente sull’acquisizione delle varie informazioni procedurali necessarie, al fine di poter impostare il lavoro per cui siamo stati incaricati dei nostri elettori.

Il percorso fin qui svolto ha visto coinvolti anche i nostri giovani in lista ma non risultati eletti, questi rafforzano il gruppo con il loro entusiasmo ed affiatamento. Vogliamo e dobbiamo essere di stimolo per l’amministrazione, per creare le basi per poter programmare e pianificare il futuro.

Riteniamo importante e fondamentale incontrarci, non solo tra noi, ma invitando tutta la popolazione e le nostre associazioni di volontariato. Dobbiamo ringraziare queste ultime per il costante impegno su tutti i fronti, sono stimolo di socializzazione. In questi incontri è importante raccogliere suggerimenti sui reali bisogni dei cittadini.

Quindi, tutti insieme dobbiamo individuare le reali priorità, come ad esempio il completamento dei marciapiedi per la sicurezza dei cittadini, opere inserite ed attese da tanti anni ed aprire il confronto sulla revisione del PRG come strumento di pianificazione e di sviluppo sostenibile per una visione lungimirante.

Dopodiché sarà importante impegnare, bene bene, le risorse economiche nei futuri bilanci di previsione”.

 



Riproduzione riservata ©

indietro