Skin ADV

Si torna a fare banda

mer 16 giu 2021 16:06 • Dalla redazione

Si è conclusa con successo la rassegna degli allievi dei corsi di formazione bandistica delle valli del Noce e della Piana rotaliana

VALLI DEL NOCE. Si è conclusa con successo di pubblico e grande emozione la 18° Rassegna degli allievi dei corsi di Formazione Bandistica delle Valli del Noce e della Piana Rotaliana che ha avuto luogo nello scorso fine settimana.
Dopo che nel 2020 la manifestazione non ha potuto svolgersi, quest'anno gli oltre 250 allievi hanno potuto esibirsi nei 3 concerti tenutisi, nel rispetto dei protocolli vigenti, venerdì 11 al convento dei frati di Terzolas, sabato 12 al Palanaunia di Fondo e domenica 13 giugno nella magnifica cornice di Castel Belasi a Campodenno.
Per gli allievi delle bande riuniti in 25 piccoli gruppi, per le loro famiglie e per gli insegnanti della scuola di musica C.

Eccher di Cles che li hanno seguiti nel corso dell'anno scolastico è stata una grande emozione tornare alla musica dal vivo. La direttrice della scuola Chiara Biondani ha sottolineato che "da sempre diamo grande importanza alla musica d’insieme. La Rassegna degli allievi è stata organizzata fin dal 2002, da quando i corsi di formazione bandistica sono tenuti dalle Scuole di Musica Trentine. Suonare insieme ai propri coetanei è un importante momento di crescita musicale, di confronto tra pari, e di sviluppo sia personale che collettivo, in questo periodo ancor di più che negli scorsi anni. Attraverso l'attività di gruppo diamo ai giovani allievi la possibilità di avere altre relazioni oltre a quelle scolastiche, gettando le basi per una società futura fatta di individui che si sappiano ascoltare e riescano a mettersi in relazione e in dialogo gli uni con gli altri e non in contrasto. Citando Fabrizio Bosso: ‘La musica, come la vita, si può fare solo in un modo: insieme’". Il coordinatore dei corsi di formazione bandistica della scuola Eccher Giovanni Bruni dà appuntamento a Cles a fine agosto per la settimana musicale estiva durante la quale i ragazzi potranno suonare nuovamente in un organico bandistico, ricordando a tutte le famiglie che sono aperte le iscrizioni al prossimo anno scolastico, da effettuarsi attraverso la propria banda di riferimento.



Riproduzione riservata ©

indietro