Skin ADV

Pubblici esercizi “family”: scadenze posticipate

lun 21 giu 2021 15:06 • Dalla redazione

Causa Covid posticipati i termini per l’aggiornamento dei requisiti obbligatori previsti nel disciplinare

TRENTO. È stata posticipata dal 30 giugno al 31 dicembre 2021 la scadenza per l’adeguamento dei requisiti obbligatori previsti nel disciplinare per la categoria “Pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande”. Lo ha stabilito la Giunta provinciale, su proposta dell'assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana. Le nuove disposizioni riguardano numerosi pubblici esercizi “Family in Trentino”: "Questa certificazione - ha commentato l'assessore Segnana riconosce e valorizza gli enti pubblici/privati che erogano specifici servizi dedicati al target 'famiglia'. Con la decisione di oggi vogliamo supportare le imprese trentine messe in difficoltà dalla pandemia a mantenere questa importante certificazione".

L’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili rilascia ad oggi la certificazione “Family in Trentino” a 10 categorie: Comuni, Farmacie, Associazioni sportive, Pubblici esercizi (ristoranti, rifugi escursionistici e bicigrill), Bed & Breakfast, Esercizi alberghieri, Appartamenti turistici, Attività culturali, Sportelli informativi e Servizi per crescere assieme.

Living Immobiliare

Complessivamente  si sono raggiunti traguardi d’eccellenza visto che, ad esempio, oltre il 90% dei Comuni trentini sono certificati “Amici della famiglia”, segno della accresciuta sensibilità del territorio alla famiglia ma soprattutto al benessere familiare promuovendo servizi, infrastrutture, interventi economici e promozioni ad hoc rivolte a questo target.
La Provincia autonoma di Trento ha ideato e promosso questa certificazione per riconoscere e valorizzare gli enti pubblici/privati che erogano specifici servizi dedicati al target “famiglia”. Al contempo, grazie al marchio, esposto esternamente alle sedi delle Organizzazioni certificate, si facilita l’identificazione di chi offre servizi di qualità a favore dei nuclei familiari e, parallelamente, si facilitano le famiglie nell’individuazione e nella ricerca di tali operatori.
Le imprese che si certificano “Family in Trentino” devono assolvere a determinati obblighi, tra i quali soddisfare particolari requisiti che vengono richiesti nel “disciplinare” della categoria di appartenenza. Per esemplificare, nel disciplinare riguardante i Pubblici esercizi – oggetto della deliberazione approvata oggi dalla Giunta che ha posticipato i termini dal 30 giugno 2021 al 31 dicembre 2021 - tra i vari requisiti obbligatori vi sono: disporre di prodotti per bambini di età inferiore ai 24 mesi (es. omogeneizzati), prodotti biologici e prodotti trentini; destinare spazi e servizi ad eventi per famiglie e bambini (feste compleanno o ricorrenze), disporre di accessori baby (bavaglie, scaldabiberon, salviettine umidificate, stoviglie e bicchieri infrangibili), di seggioloni e di servizi igienici adeguati per bambini/neonati, di spazi per allattamento, disporre di menù baby, ecc.



Riproduzione riservata ©

indietro