Skin ADV

Floricoltura, 300mila euro per migliorare la competitività sul mercato

dom 27 giu 2021 09:06 • Dalla redazione

Bando dedicato alle piccole e medie aziende agricole. Domande da presentare entro il 16 settembre

TRENTO. Trecentomila euro per valorizzare e favorire l’innovazione della floricoltura in Trentino. Il bando 2021 è stato approvato dalla Giunta provinciale, su proposta dell’assessora all’agricoltura Giulia Zanotelli: “Intendiamo favorire una continua crescita tecnologica e di innovazione delle aziende agricole che si occupano di questo specifico settore” evidenzia l’esponente dell’esecutivo, che ha deciso di semplificare le procedure e rendere più specifici i criteri di selezione per accedere al contributo: “Daremo priorità a quelle iniziative che permettono un maggior rispetto per l’ambiente e una maggiore competitività sul mercato”.

Living Immobiliare

Saranno oggetto di agevolazione le iniziative in ambito florovivaistico relative ad investimenti di recupero diretti a riqualificare le strutture florovivaistiche, oltre agli interventi per il miglioramento tecnologico degli impianti pertinenziali allo svolgimento dell’attività. I contributi sono dedicati alle microimprese e alle piccole e medie aziende agricole che si occupano della coltivazione di piante ornamentali in serre o all'aperto e che si occupano della formazione e dell’impianto di orti o giardini, oltre che della tenuta di vivai per arbusti e alberi ornamentali.

L’importo minimo della spesa ammissibile per ciascuna domanda ammonta a 10mila euro iva esclusa, mentre l'importo massimo della spesa ammissibile per la concessione del contributo, per ciascuna domanda, è di 40mila euro. Gli aiuti provinciali potranno coprire il 40% della spesa ammissibile nel caso di miglioramento di beni immobili e realizzazione di impianti fissi, oppure il 30% dell’acquisto di nuove macchine o attrezzature mobili.

Le domande dovranno essere presentate dal 28 giugno al 16 settembre 2021. Le richieste, redatte in conformità alla documentazione disponibile sul sito www.modulistica.provincia.tn.it, possono essere presentate esclusivamente attraverso l’invio alla casella di posta elettronica certificata serv.agricoltura@pec.provincia.tn.it.



Riproduzione riservata ©

indietro