Skin ADV

In Val di Sole a ritmo d’asino

ven 16 lug 2021 08:07 • Dalla redazione

A Caldes la storia a lieto fine di quattro asini e di un progetto originale

VAL DI SOLE. Professioniste appassionate, imprenditrici visionarie. Ma soprattutto innamorate della propria terra, portatrici di idee originali per far crescere in modo sano un territorio. In Val di Sole la quota di donne che hanno sposato il territorio montano per il proprio futuro professionale cresce. E dona storie suggestive, come quelle di Donkey, Rangi, Olmo e Sergio.

Sono quattro asinelli, abbandonati a sé stessi, provenienti da un sequestro in Emilia-Romagna. Il loro destino sembrava triste e segnato. La loro sorte è mutata insieme a quella di due donne - Alessia Tomazzolli, insieme alla sorella Elisabetta - che se ne sono innamorate appena li hanno visti.

Living Immobiliare

Li hanno salvati, accolti in famiglia e trasformati nel perno della loro attività imprenditoriale. «Non si lasciavano toccare perché il loro rapporto con gli umani gli aveva finora insegnato a essere diffidenti». Pian piano hanno conquistato la loro fiducia e imparato come addestrarli.

Dopo aver preso il patentino di Tecnico di 1° livello nell’attività con gli asini, i loro nuovi amici sono diventati i protagonisti di “Ritmo d’Asino”, che organizza escursioni tra le bellezze della Val di Sole per adulti e laboratori a Caldes con i bambini, che imparano molto dal rapporto con questi animali. «Gli asini sono molto riflessivi, dolcissimi, empatici, lenti nell’operare ma molto curiosi. Insegnano ai bimbi la pazienza necessaria a costruire un rapporto di fiducia reciproca. L’onoterapia non a caso è anche molto indicata come terapia in favore di soggetti con disturbi della personalità, tossicodipendenti, persone con problemi di ansia, stress, disarmonia emotiva, bambini ipercinetici, aggressivi, anoressici, con disturbi dell’attenzione e con sindrome di Down».



Riproduzione riservata ©

indietro