Skin ADV

Zero decessi, 56 nuovi contagi

mer 18 ago 2021 17:08 • Dalla redazione

Altri 5 ricoveri. Vaccinazioni a quota 642.386. Nelle valli del Noce 48 casi

TRENTO. Da 44 giorni consecutivi il Covid-19 non è causa di decessi in Trentino: la buona notizia è confermata dal bollettino quotidiano dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari che dà però conto di altri 56 contagi e di un nuovo incremento dei ricoveri in ospedale. Per contro ci sono anche 54 nuovi guariti che portano il totale a 45.158, mentre le vaccinazioni sono ormai oltre le 642.000.

Ieri sono stati individuati 17 nuovi casi positivi al molecolare a seguito di 583 analizzati dal Laboratorio di Microbiologia dell’Ospedale Santa Chiara che hanno confermato anche 9 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

Living Immobiliare

Questi ultimi sono stati 2.350, dei quali 39 sono risultati positivi.
Fra i nuovi casi ci sono 7 giovanissimi (1 bambino di meno di 2 anni, 1 tra 3-5 anni, 2 tra 6-10 anni e 3 tra 14-19 anni) ed 11 di età più matura (7 hanno tra 60-69 anni, 2 tra 70-79 anni e 2 di 80 e più anni).
La situazione ospedaliera vede un incremento di 5 ricoveri, parzialmente compensati dalle 3 dimissioni certificate ieri: il totale pertanto al momento è di 25 pazienti covid, di cui 2 ancora in rianimazione.
Il dettaglio sulla situazione delle vaccinazioni vede un totale di 642.386 somministrazioni, 279.771 delle quali si riferiscono a seconde dosi. A cittadini Over 80 sono state somministrate 67.275 dosi che diventano 90.446 nella fascia 70-79 anni e 106.497 in quella fra i 60 ed i 69 anni.

Nelle valli di Non e Sole si contano 48 casi.

Nel dettaglio: Cles 6, Predaia 9, Ville d’Anaunia 4, Novella 2, Borgo d’Anaunia 1, Malé 1, Dimaro Folgarida 4, Ton 1, Romeno 4, Pellizzano 1, Rabbi 8, Livo 2, Rumo 1, Commezzadura 1, Dambel 3.

In particolare, a Dambel e Rabbi abbiamo i valori più alti in Provincia per rapporto casi/popolazione, rispettivamente a 0,71% e 0,60%.



Riproduzione riservata ©

indietro