Skin ADV

Dalla Provincia un grazie agli atleti trentini protagonisti alle Olimpiadi di Tokyo

ven 20 ago 2021 16:08 • Dalla redazione

Nadia Battocletti, Gianni Moscon e Letizia Paternoster sono stati premiati con i compagni

TRENTO. Nadia Battocletti, Gianni Moscon e Letizia Paternoster, Yeman Crippa, Ludovico Fossali, Gianluca Galassi, Alessandro Michieletto, Gianluca Pozzatti e la medaglia d’oro Ruggero Tita oggi in Sala Depero a Trento, alla presenza del presidente della Provincia Maurizio Fugatti, dell’assessore provinciale allo sport Roberto Failoni e della presidente del Coni provinciale Paola Mora, hanno ricevuto il grazie delle istituzioni trentine per i grandi risultati ottenuti.

Living Immobiliare


Una cerimonia semplice, ma molto significativa con la quale la comunità trentina ha voluto dire grazie a questi campioni che ci hanno emozionato durante i giochi olimpici. A Ruggero Tita, prima medaglia d'oro di un trentino alle Olimpiadi estive, è stata consegnata l’Aquila di San Venceslao, la massima onorificenza della speciale Autonomia.

Negli interventi è stato ricordato come le prestazioni di questi campioni abbiamo suscitato grande interesse, soprattutto fra i più giovani e possano dunque fungere da esempio e promuovere i valori dello sport. Il presidente della Provincia ha voluto sottolineare, inoltre, come questi atleti abbiamo dimostrato, nonostante gli obiettivi raggiunti, di saper rimanere con i piedi per terra, da veri trentini, rafforzando ulteriormente quel messaggio educativo che si auspica possa essere raccolto da molti ragazzi.

Alla cerimonia erano assenti per impegni di carattere sportivo Gianluca Galassi, Alessandro Michieletto e Gianluca Pozzatti. Per loro la targa è stata ritirata dai tre papà; Valerio, Riccardo e Diego.



Riproduzione riservata ©

indietro