Skin ADV

Bilancio provinciale: dal prossimo anno in bilancio 130 milioni in più

mer 27 ott 2021 10:10 • Dalla redazione

L’annuncio del presidente Fugatti: concluso l’accordo sui rapporti finanziari con Governo

TRENTO. In apertura di seduta del Consiglio provinciale il presidente della Giunta Maurizio Fugatti ha comunicato oggi all’aula che la trattativa col Governo sui rapporti finanziari si sta chiudendo. L’accordo prevede una riduzione strutturale del 20% del concorso al risanamento della finanzia pubblica nazionale e la definizione di poste che aumenteranno il bilancio in termini di riserve all’erario e tributi sui giochi. Dal 2022 il bilancio potrà contare di 130 milioni aggiuntivi all’anno derivanti dalla riduzione del 20% del concorso al risanamento della finanza pubblica nazionale e dal riconoscimento delle riserve all’erario per 20 milioni all’anno (l’arretrato è di 500 milioni) e il gettito sui giochi sui circa 15 milioni.

Elektronemo

L’accordo prevede il posticipo al 2028 della clausola sulla variazione degli oneri sul debito nazionale. Risultato importante, ha aggiunto Fugatti, nella previsione delle restituzione all’Ue dei finanziamenti del Pnrr. A questo si aggiunge una una tantum sul passato di 190 milioni, 100 per Bolzano e 90 per Trento sugli arretrati sui giochi. Un accordo importante, ha concluso il presidente, che mette in maggiore sicurezza negli anni a venire le finanze della Pat. Una partita portata avanti nelle ultime settimane col presidente della Provincia di Bolzano che si è chiusa con l’accordo, che verrà contenuto in una delibera e poi ratificato dal Consiglio.



Riproduzione riservata ©

indietro