Skin ADV

Prosegue la rilevazione su consistenza e dislocazione territoriale di ladini, mòcheni e cimbri

ven 05 nov 2021 10:11 • Dalla redazione

La rilevazione ha preso avvio il 4 ottobre e si concluderà il 20 dicembre 2021

TRENTO. L'Istituto di Statistica della provincia di Trento (ISPAT) ricorda che è in corso di svolgimento la rilevazione sulla consistenza e la dislocazione territoriale degli appartenenti alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra, che ha preso avvio il 4 ottobre e si concluderà il 20 dicembre 2021.

Gli esiti della rilevazione daranno informazioni utili per la tutela e la promozione della cultura delle popolazioni di minoranza presenti sul nostro territorio; risulta quindi fondamentale la partecipazione di tutte le persone residenti nei comuni della provincia di Trento, indipendentemente dalle competenze linguistiche.
Per partecipare all’indagine, infatti, basta compilare un semplice questionario web, realizzato e gestito da ISPAT. Le istruzioni tecniche e operative per la compilazione sono state inviate a tutte le famiglie della provincia di Trento con una lettera. Chi non ha il computer o non è esperto nel suo utilizzo può richiedere il questionario cartaceo presso il Comune di residenza, da riconsegnare in busta chiusa e anonima.

L'indagine è prevista dalle “Norme di attuazione dello Statuto speciale della regione Trentino-Alto Adige concernenti disposizioni di tutela delle popolazioni ladina, mòchena e cimbra della provincia di Trento” (d.

Living Immobiliare

lgs. 592/1993). Come detto, possono rispondere al questionario le persone che si sentono di appartenere alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra, ma anche le persone che desiderano esprimersi indicando la modalità di risposta “nessuna delle tre”. La data di riferimento per le informazioni da fornire nel questionario è il 3 ottobre 2021.
A partire dalla fine di novembre, nei soli comuni di insediamento storico delle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra (per i ladini: Campitello di Fassa-Ciampedel, Canazei-Cianacei, Mazzin-Mazin, Moena-Moena, San Giovanni di Fassa-Sèn Jan e Soraga-Soraga; per i mòcheni: Fierozzo-Vlarötz, Frassilongo-Garait e Palù del Fersina-Palai en Bersntol; per i cimbri: Luserna-Lusérn), le famiglie che non avranno già provveduto alla compilazione del questionario saranno contattate da rilevatori, che metteranno a disposizione e successivamente raccoglieranno il questionario cartaceo in busta chiusa e anonima. Le informazioni raccolte saranno trattate nel rispetto della normativa in materia di tutela del segreto statistico e di protezione dei dati personali. I risultati saranno diffusi in forma aggregata e pertanto non sarà possibile risalire ai soggetti cui si riferiscono i dati.

Per informazioni e assistenza nella compilazione è possibile:

- contattare il Numero Verde ISPAT 800 083693, attivo dal 4 ottobre al 20 dicembre, dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle ore 17.00 e il venerdì dalle 9.00 alle 13.00

- scrivere all’indirizzo di posta elettronica censpermpop.tn@provincia.tn.it

- consultare il sito dell’ISPAT all’indirizzo www.ispat.provincia.tn.it   entrando nella sezione dedicata alla rilevazione delle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra.



Riproduzione riservata ©

indietro