Skin ADV

2,1 milioni di euro per opere urgenti in sei comuni: tra essi Commezzadura e Livo

ven 05 nov 2021 15:11 • Dalla redazione

I fondi destinati per strade, infrastrutture, vasche di accumulo

Il municipio di Livo, in palazzo de Aliprandini

TRENTO. Ammonta a 2 milioni 186mila euro il valore degli interventi urgenti che la Giunta provinciale ha deciso oggi di finanziare, su proposta dell’assessore agli enti locali Mattia Gottardi. Sei sono i Comuni interessati ad altrettante opere: messa in sicurezza della viabilità a Bieno, riqualificazione di strade e infrastrutture a Commezzadura, completamento della rete fognaria a Isera, nuova strada forestale a Levico Terme, adeguamento delle vasche di accumulo dell’acquedotto a Livo e realizzazione di un collegamento ciclopedonale tra Giustino e Massimeno. “La Giunta provinciale conferma il proprio impegno nel sostenere l’intero territorio, sulla base dei bisogni reali dei cittadini” sono le parole dell’esponente dell’esecutivo.

Living Immobiliare

I lavori urgenti sono stati ammessi a finanziamento dalla Giunta, a valere sul fondo di riserva.

Gli interventi sono stati individuati sulla base delle richieste inoltrate dalle amministrazioni comunali e dopo un’attenta valutazione delle singole situazioni. Si tratta, in particolare, dei seguenti interventi:

  • La demolizione di due edifici dismessi e in rovina a Mestriago di Commezzadura, con il conseguente allargamento dell’incrocio tra via Fantoma e via Mirandola per agevolare la visibilità dell’attraversamento pedonale e della svolta dei veicoli. L’area che diventerà sgombra dopo la demolizione verrà adibita a verde; sarà inoltre allargato il marciapiede presente in via Fantoma per garantirne una maggiore fruibilità da parte dei pedoni e verranno posizionate le barriere di separazione tra strada e marciapiede.
  • L’adeguamento igienico-sanitario delle vasche di accumulo dell’acquedotto comunale a Livo. L’intervento garantirà una maggiore sicurezza rispetto alla qualità dell’acqua e consentirà di migliorare l’accesso ai manufatti per le operazioni di manutenzione ordinarie.



Riproduzione riservata ©

indietro