Skin ADV

Per 8 strutture ricettive solandre, qualità ambientale e ospitalità certificata

gio 25 nov 2021 08:11 • Dalla redazione

A Trento la consegna degli attestati del Parco Adamello Brenta nel contesto della Carta Europea del Turismo Sostenibile

TRENTO. Grande partecipazione ieri alla cerimonia di consegna degli attestati CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile) a 18 imprese turistiche virtuose del Parco naturale Adamello Brenta. Un po’ come le stelle Michelin per i ristoranti, questo premio attesta la qualità ambientale e una ospitalità che sicuramente sarà apprezzata da ospiti e turisti.  L’ottenimento del prestigioso riconoscimento è frutto di un percorso particolarmente impegnativo, verificato e certificato, che richiede strutture adeguate, scelte gestionali e comportamenti vocati al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità del territorio. Tanti gli interventi delle autorità presenti tutti a sottolineare l’importanza di queste iniziative che delineano chiaramente quale deve essere il turismo che caratterizza il Trentino. Ospiti delle Cantine Ferrari, con il benvenuto di Camilla Lunelli, hanno preso la parola il Presidente del Parco naturale Adamello Brenta, Walter Ferrazza, il consigliere e il Presidente Nazionale di Federparchi, rispettivamente Marco Katzemberger e Giampiero Sammuri, che ha evidenziato come il Trentino sia decisamente più avanti delle altre aree nazionali.

Elektronemo

Sono intervenuti poi l’Assessore provinciale al turismo Roberto Failoni e il vicepresidente della PAT e assessore all’ambiente Mario Tonina.  

Se oggi possiamo pubblicizzare il Trentino con il fortunato ed efficace slogan “Respira, sei in Trentino” – ha sottolineato Mario Tonina – è merito proprio di questo percorso, che ci permette di raccontare un territorio vero, senza inganno, e grazie all’impegno dei singoli operatori, fa vivere ai turisti una qualità della vacanza che permette di scoprire un ambiente unico con le bellezze naturali del Trentino. In platea, a sottolineare la partecipazione dei territori, i componenti della Giunta del Parco, e i Presidenti delle Aziende del Turismo dei territori coinvolti, Tullio Serafini per Campiglio Dolomiti, e Luciano Rizzi per la Val di Sole. Lusinghieri i risultati della Val di Sole con ben 11 strutture che hanno ottenuto il nuovo attestato o la riconferma. Una targa in legno da esibire nella hall dell’albergo particolarmente preziosa perché realizzata dalle persone diversamente abili del laboratorio sociale di ANFFAS. 

Ecco le strutture premiate: Holiday Mountain Boutique Hotel– Monclassico, Tevini Dolomites Charming Hotel – Commezzadura, Pra de la Casa - Madonna di Campiglio, Hotel Vittoria Snow Family Bike - Dimaro Folgarida, Alp Holiday Dolomiti Wellness & Fun Hotel - Dimaro Folgarida, Hotel Fantelli - Dimaro Folgarida, Hotel Beverly – Pinzolo, Hotel Regina Elena - Caderzone Terme, Hotel Denny – Carisolo, Garnì Lilly - S. Lorenzo Dorsino, Alp Hotel Milano – Andalo, Hotel Maribel - Campo Carlo Magno, Albergo Resort Lefay – Pinzolo, Hotel Ariston – Monclassico, B&B Baita Bertolini – Monclassico, Bed and Breakfast  Augusto - S. Antonio di Mavignola, Monroc Hotel – Commezzadura, Garnì Maso Mistrin - S. Antonio di Mavignola.



Riproduzione riservata ©

indietro