Skin ADV

Palazzo Arzberg: partono i restauri

mer 15 dic 2021 14:12 • Dalla redazione

Autorizzata una serie di interventi su beni mobili e dipinti

ARSIO. Per alcuni dei beni culturali custoditi nel palazzo Arzberg Freihaus di Arsio arriva l’autorizzazione ai restauri. La Soprintendenza per i beni culturali della Provincia ha dato infatti assenso, con prescrizioni, allo spostamento temporaneo e al progetto di restauro di 3 reliquiari lignei con elementi in stoffa ricamata e 14 stazioni della Via Crucis a china e acquerello su carta, nonché al restauro di pitture murali della cappella, di campagna stratigrafica degli intonaci interni, di scoprimento e restauro degli stucchi e di tre soffitti.

Living Immobiliare

L’istanza è stata presentata a Mirko Ceccato, presidente del Gruppo Storico Culturale Arzberg Valle di Non nello scorso settembre. I risultati dei sondaggi dovranno essere inoltrati alla Soprintendenza per i beni culturali, al fine di concordare tutte le operazioni di preconsolidamento, grado di pulitura, consolidamento, tinteggiature e/o velature finale, delle superfici trattate ad intonaco e a stucco, sulla base di una mappatura e valutazione in situ, consegnando a fine lavori relazione e documentazione fotografica delle diverse fasi di intervento. Tutte le fasi di intervento dovranno essere preventivamente concordate con i funzionari della Soprintendenza per i beni culturali, in particolare per quanto attiene il ritocco pittorico delle pitture murali della cappella.



Riproduzione riservata ©

indietro