Skin ADV

Nuova TV digitale, domani cambiano le frequenze in Val di Sole, Rendena e alta val di Non

gio 17 feb 2022 13:02 • Dalla redazione

Procede secondo il piano di attività la prima settimana di riorganizzazione dei canali televisivi in Trentino

TRENTO. Si conclude domani - venerdì 18 febbraio 2022 - la prima settimana di attività in Trentino per la nuova TV digitale con la riassegnazione delle frequenze televisive in Val di Sole, Rendena ed alta val di Non. Complessivamente sono 33 i Comuni interessati, alcuni dei quali sono: Borgo d'Anaunia, Caldes, Commezzadura, Dimaro, Livo, Malè, Ossana, Peio, Pinzolo, Rabbi, Spiazzo, Tre ville, Terzolas e ancora Vermiglio.

La riorganizzazione delle frequenze della nuova TV digitale permetterà la ricezione dei canali in alta definizione e, in prospettiva, l’adozione definitiva del nuovo standard Dvb-T2.

Living Immobiliare

Il programma, deciso dal ministero dello Sviluppo economico (Mise), coinvolgerà a cadenza giornaliera tutte le aree del Trentino e si concluderà il 23 febbraio prossimo. Da qualche settimana è online il sito dedicato ai cittadini trentini - www.trentinoinrete.it/TVdigitale, realizzato da Trentino Digitale in accordo con il Mise -, dove sono indicate le date, le aree interessate e gli aggiornamenti in tempo reale del cambio di frequenze. L’8 marzo 2022 verrà adottato su tutto il territorio nazionale il nuovo codice di trasmissione dei contenuti Mpeg-4, cioè l’adozione dell’alta definizione, pur mantenendo lo standard Dvb-T attuale. Anche in questo caso è consigliabile la risintonizzazione dei canali.  Dal 1 gennaio 2023, la televisione italiana adotterà in via definitiva lo standard Dvb-T2. Tutti i canali nazionali trasmessi con codec video Mpeg-2 dovranno essere spenti entro la fine del 2022, e chi non possiede un TV o decoder compatibile non potrà più vederli.



Riproduzione riservata ©

indietro