Skin ADV

Lavoratori stagionali: formazione e indennità aggiuntiva per chi non ha lavorato

sab 19 feb 2022 15:02 • Dalla redazione

Adottati i criteri attuativi. L'assessore Spinelli: un'azione per sostenere entrate e competenze di chi è ancora senza lavoro

TRENTO. Nuovi sostegni per i lavoratori stagionali già percettori dell'indennità provinciale una tantum concessa a chi era rimasto senza lavoro in base al comma 6 dell’articolo 8 bis della legge provinciale numero 3 del 13 maggio 2020 “Misure di sostegno al reddito per i lavoratori stagionali”. La Giunta provinciale, su proposta dell'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro, Achille Spinelli, ha approvato infatti i criteri per integrare l'indennità ai lavoratori stagionali che ancora siano disoccupati a condizione che frequentino corsi di formazione.

Living Immobiliare

In particolare, ai beneficiari dell’indennità provinciale per lavoratori stagionali, che siano rimasti in condizione di inattività nell’estate 2021, è proposta la partecipazione a programmi di formazione organizzati da Agenzia del lavoro, in collaborazione con l’Ente bilaterale del turismo trentino, al fine di aiutare tali lavoratori a reinserirsi nel mercato del lavoro stagionale. Nel caso di frequenza del percorso formativo è riconosciuta un’indennità integrativa pari al 20% dell’indennità provinciale per lavoratori stagionali già erogata al lavoratore.

"Si tratta di una misura che intende da un lato consentire ai lavoratori stagionali di conservare e se possibile implementare le competenze necessarie a un loro reinserimento nel mercato del lavoro una volta che la situazione dovesse consentirlo e dall'altro di dare un sostegno ulteriore in termini economici a chi è ancora in una situazione di mancanza di occupazione" sottolinea l'assessore Spinelli.



Riproduzione riservata ©

indietro