Skin ADV

Iscrizioni scolastiche 2022/2023: i dati definitivi

mer 23 feb 2022 17:02 • Dalla redazione

Sono 4.681 alla primaria, 5.277 alla secondaria di primo grado, 4.600 alla secondaria di secondo grado, 1.092 alla formazione professionale

TRENTO. Dopo la convalida delle segreterie scolastiche, il Dipartimento Istruzione e Cultura della Provincia autonoma di Trento comunica i dati definitivi riferiti alle iscrizioni per il prossimo anno alle classi prime delle scuole del primo e del secondo ciclo d’istruzione (Scuola primaria, secondaria di I e II grado) e alle Istituzioni formative provinciali e paritarie della Provincia autonoma di Trento. Si tratta dei dati definitivi relativi alle iscrizioni effettuate dalle famiglie entro la scadenza del 28 gennaio 2022.

Il sistema di iscrizioni scolastiche online, gestito da Trentino Digitale, è stato disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, dal 4 al 28 gennaio 2022. Nei 24 giorni ha garantito la compilazione e la trasmissione di quasi 17mila domande, con un livello di soddisfazione da parte dei genitori superiore al 98% dei casi.

Nell’anno scolastico 2022/2023 gli iscritti alla scuola trentina sono: 4.681 alla primaria, 5.277 alla secondaria di primo grado, 4.600 alla secondaria di secondo grado, 1.

Living Immobiliare

092 alla formazione professionale. Un lieve calo demografico incide sugli iscritti della scuola primaria (- 2,64%). Calano anche le iscrizioni alla scuola secondaria di primo grado (- 5,21%), mentre gli iscritti alle scuole superiori sono in leggero aumento rispetto allo scorso anno (+ 4,36%). Lieve calo delle iscrizioni all’istruzione e formazione professionale (- 4,80%). 

I dati mettono in luce un rinnovato interesse da parte dei ragazzi per il percorso tecnico economico (+ 22,40%), il tecnico tecnologico (+ 5,33%) e per alcuni percorsi liceali: classico (+ 6,38%) e delle scienze umane (+ 12,65%). Un calo lo registrano il liceo linguistico (- 05,39 %) e il liceo scientifico (- 3,64%). 

La maggioranza dei genitori trentini che hanno trasmesso almeno una domanda di iscrizione online hanno utilizzato l’identità digitale SPID per accedere al sistema. L’utilizzo della Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi si è fermato al 4%, mentre l’1.6% degli accessi è avvenuto grazie alla Carta d’Identità Elettronica, la novità di quest’anno. 

Per quanto riguarda i dispositivi utilizzati per collegarsi, il primato va ancora al computer (65% dei casi), anche se cresce rispetto allo scorso anno l’utilizzo dello smartphone (33% nel 2022, contro il 22% del 2021). 

Il primo giorno di apertura del sistema, il 4 gennaio, sono state trasmesse oltre 1.700 domande, mentre nell’ultimo giorno, il 28 gennaio, le domande trasmesse sono state meno di 500. In media, nell’intero intervallo, sono state gestite dalle 500 alle 900 domande al giorno. Nei momenti di maggiore afflusso, è entrato in funzione un sistema automatico di gestione delle code degli utenti collegati, per garantire la massima efficacia e tempestività del servizio, e contestualmente la piena trasparenza del sistema. 

Le fasce orarie di maggior traffico sul sistema sono state al mattino tra le 10.00 e le 11.00, e alla sera tra le 20.00 e le 21.00. In media, il tempo necessario per compilare e trasmettere online una domanda di iscrizione è stato tra i 10 e i 15 minuti.



Riproduzione riservata ©

indietro