Skin ADV

Cittadinanza attiva e passaggio all’età adulta

dom 06 mar 2022 17:03 • Dalla redazione

Aperti i bandi dei Piani Giovani della val di Sole, domande entro il 31 marzo

VAL DI SOLE. Sono aperti i bandi dei due Piani giovani di Zona della Bassa e dell’Alta Val di Sole finalizzati alla raccolta di proposte e di idee progettuali da realizzare nel corso dell’anno 2022, anche quest’anno in forma congiunta grazie alla positiva collaborazione che da sempre guida l’operato dei due Tavoli della Proposta e del Confronto.

Stesso bando, stessa scadenza, fissata per giovedì 31 marzo, stesse schede progettuali con l’intento di favorire il più possibile le progettualità rivolte all’intero territorio valligiano. Giovani, associazioni, gruppi giovani, cooperative sociali, scuole, parrocchie, fondazioni ed enti senza scopo di lucro potranno infatti presentare le loro proposte a uno dei due Piani, in base ai comuni dove si intende realizzare il progetto, oppure contemporaneamente ad entrambi.

Living Immobiliare

I bandi sono disponibili sui siti istituzionali dei Comuni di Malé e di Pellizzano, in qualità di enti capofila dei rispettivi Piani Giovani. La guida politica dei due Piani è in capo a Massimo Baggia, assessore del comune di Malé e Lorenzo Pedergnana, consigliere del comune di Pellizzano. Per quanto riguarda la parte tecnica, i progettisti possono contare sulla referenza tecnico-organizzativa di Alessandro Rigatti per la bassa Val di Sole e di Federica Flessati per l’alta.

I referenti sono disponibili per offrire supporto in tutte le fasi progettuali, compresa l’importante fase di progettazione richiesta in questa prima fase dell’anno, e per illustrare le modalità di presentazione delle proposte.

Anche quest’anno i temi cardine che i Piani Giovani intendono trattare sono il passaggio al mondo adulto, il benessere e l’accettazione di sé, il sostegno alla ricerca del lavoro, l’appartenenza, conoscenza, fruizione e gestione sostenibile del patrimonio culturale e ambientale del territorio e la cittadinanza attiva. Su questi temi in particolare gli interessati potranno avanzare le loro proposte che, se accolte favorevolmente, potranno essere finanziate fino al 100%

 

 



Riproduzione riservata ©

indietro