Skin ADV

Tram, chiusura delle biglietterie di Malé, Cles e Mezzolombardo

mer 23 mar 2022 10:03 • Dalla redazione

I consiglieri del Patt Demagri e Dallapiccola interrogano: «Si creerà un notevole disagio»

VALLI DEL NOCE. C’è perplessità per la ventilata scelta di chiudere le biglietterie all’interno delle stazioni del tram Malé, Cles e Mezzolombardoo. A manifestare disagio, e quindi a sollevare il tema con un’interrogazione, sono i consiglieri del Patt Paola Demagri e Michele Dallapiccola. “Di recente ci è stata segnalata l’intenzione da parte di Trentino Trasporti di chiudere a causa, sembra, degli eccessivi costi di mantenimento, tre delle quattro biglietterie presenti su quest’asse ferroviaria: Malé, Cles e Mezzolombardo che effettuano il servizio sia per il treno che per i pullman che partono per le valli del Trentino – scrivono -.

Living Immobiliare

Gli Stati Generali della Montagna promossi dalla Provincia Autonoma di Trento nel 2019 hanno focalizzato la loro attenzione sull’importanza delle valli del Trentino e uno dei temi più importanti era legato al trasporto pubblico quale strumento per sostenere la vita e il lavoro nelle zone periferiche. Da questo punto di vista uno dei collegamenti più importanti è quello ferroviario Trento - Marilleva, un servizio di mobilità sostenibile che tanti ci invidiano. È da rilevare come da un lato la Provincia proponga incentivi all'utilizzo del trasporto pubblico per gli anziani (vedasi gratuità per gli over 70 che utilizzano il trasporto pubblico), dall’altro Trentino Trasporti per fare economia crea loro notevole disagio eliminando il servizio di biglietteria. Non è infatti così scontato che tutti, soprattutto gli anziani, siano in grado di gestire in autonomia la fase della bigliettazione, trovandosi spesso costretti a fare il biglietto e a pagare di conseguenza anche il relativo sovrapprezzo”. 



Riproduzione riservata ©

indietro