Skin ADV

C'era una volta... l'Ospedalino di Trento

ven 21 feb 2020 • Dalla redazione

La mostra è aperta fino al 25 febbraio nella Sala Mostre del Centro servizi culturali Santa Chiara

Curare i bambini «come i grandi» in un ospedale su misura per loro, che ne mettesse al centro la malattia ma che sapesse curare anche con la compassione e l'amore. Nacque con questo intento l'Ospedalino di Trento, un presidio sanitario che fu e ancor più seppe essere in seguito nel corso della sua secolare storia, un'istituzione rivoluzionaria, verso la quale ancora oggi permane l'affettuoso e riconoscente affetto di generazioni di famiglie trentine. Una storia di bambini e di mamme, ma soprattutto una storia di cure, di speranze e di vita, una storia affascinante le cui pagine, talvolta pietose e altre arricchite da innovazioni introdotte da medici eccezionali, possiamo oggi sfogliare nella mostra «C'era una volta... l'Ospedalino di Trento» allestita a cura dell'associazione Amici della Neonatologia con il sostegno, tra gli altri, della Provincia e dell'Apss negli spazi espositivi della Sala Mostre del Centro servizi culturali Santa Chiara.

La mostra testimonia i grandi passi compiuti nel tempo dalla Neonatologia trentina: un secolo fa, quando l'Ospedalino sorse trovando sede nella «Casa Rossa» in via della Collina - era il 1919 - moriva in Trentino un bambino su quattro, oggi solo uno su 400.

Per rivivere questa storia, che ha segnato l'evoluzione della società trentina nel corso di questi ultimi cento anni, c'è ancora qualche giorno di tempo, fino al 25 febbraio. L'orario di visita è dalle ore 15 alle ore 19, chiuso il lunedì e festivi.



Riproduzione riservata ©

indietro