Skin ADV

Per Pasqua 400 mila persone scelgono l’agriturismo

sab 16 apr 2022 12:04 • Dalla redazione

Coldiretti: ‘Il Trentino Alto Adige è meta di turismo di prossimità”

TRENTO. In quasi quattrocentomila hanno scelto di sedersi a tavola in agriturismo a Pasqua alla ricerca della tranquillità e del buon cibo a contatto con la natura. È quanto emerge da una stima di Coldiretti su dalla quale si evidenzia il ritorno alle scampagnate nelle vacanze degli italiani che lo scorso anno erano stati costretti a rinunciare a causa delle misure di restrizione per la pandemia.

"Se la cucina a chilometri zero resta la qualità più apprezzata, a far scegliere l’agriturismo – sottolinea il presidente di Coldiretti Trentino Alto Adige Gianluca Barbacovi– è la spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori come quelli situati nelle valli del Trentino Alto Adige, che ha portato le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e amanti della natura, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness.

Living Immobiliare

Un’opportunità per le circa 25mila strutture agrituristiche presenti in Italia che è leader mondiale nel turismo rurale".

I ponti di Pasqua e primavera rappresentano un appuntamento molto atteso dal settore agrituristico con le aziende che hanno perso nel 2021 ben il 27% delle presenze rispetto a prima della pandemia nel 2019, soprattutto per effetto del crollo degli stranieri ma anche degli italiani, secondo l’analisi di Coldiretti. L’Italia può contare su 253mila posti letto e quasi 442 mila posti a tavola negli agriturismi presenti in Italia lungo tutta la Penisola dove – conclude la Coldiretti – si è verificata una profonda qualificazione dell’offerta.



Riproduzione riservata ©

indietro