Skin ADV

Consiglio dei Comuni dell'Euregio, eletti i primi vertici del nuovo organismo

mer 01 giu 2022 09:06 • Dalla redazione

Paride Gianmoena alla guida. Lo affiancherà, nel ruolo di vicepresidente, Michela Noletti, sindaca di Rumo

Michela Noletti, sindaca di Rumo e vicepresidente del Consiglio dei Comuni dell'Euregio

TRENTO. Si è riunito nel pomeriggio di martedì 31 maggio il Consiglio dei Comuni dell'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, organismo consultivo istituito nell'autunno dell'anno scorso.

Dopo l'apertura dei lavori da parte del segretario generale dell'Euregio Marilena Defrancesco, il presidente dell'Euregio e della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha sottolineato il valore dell'organismo: "L'istituzione del Consiglio dei Comuni è frutto di un lavoro svolto nei 10 anni di attività dell'Euregio ed è uno degli esiti della riforma istituzionale che ha puntato sull'avvicinamento dell'Euregio ai cittadini e alle istituzioni a loro più vicine, come i Comuni appunto. L'avvio ufficiale dell'attività del Consiglio dei Comuni, infatti, si somma all'introduzione del Consiglio dei cittadini che mira anch'esso a coinvolgere maggiormente le popolazioni dei tre territori nell'attività dell'Euregio".

"Il Consiglio dei Comuni dell'Euregio rafforza la cooperazione tra Tirolo, Alto Adige e Trentino. Con una collaborazione ancora più stretta tra i comuni e, soprattutto, a lungo termine, rendiamo l'Euregio ancora più tangibile per i cittadini. I comuni sono il fulcro e il più vicino alle persone. Il segnale di avvio di questo nuovo organismo è stato dato sotto la Presidenza tirolese. Il Consiglio dei Comuni dell'Euregio rafforzerà ulteriormente la cooperazione sovraregionale. Sono quindi molto lieto che ora sia pienamente costituito e possa iniziare il suo lavoro" sottolinea il Capitano del Tirolo Günther Platter.

Il governatore altoatesino Arno Kompatscher vede una grande opportunità nel Consiglio dei Comuni a livello di Euregio: "Sin dalla fondazione dell'Euregio, i tre Stati del Tirolo, dell'Alto Adige e del Trentino hanno sempre lavorato per dare vita agli atti costitutivi e per rendere l'Euregio un'entità concreta e vantaggiosa per i cittadini tra Ala e Kufstein. I Comuni sono i più vicini ai cittadini: coinvolgendoli nel processo democratico, l'Euregio fa un ulteriore passo avanti in questo percorso."

All'incontro tenutosi al Castello del Buonconsiglio erano presenti anche il sindaco di Trento, Franco Ianeselli e il sindaco di Innsbruck Georg Willi.

Primo presidente del Consiglio dei Comuni è stato eletto Paride Gianmoena, sindaco di Ville di Fiemme che guida il Consorzio dei Comuni Trentini.

Living Immobiliare

Lo affiancherà, nel ruolo di vicepresidente, Michela Noletti, sindaco di Rumo.

“Assumere la presidenza del Consiglio dei Comuni dell’Euregio, e poter guidare questo Organismo nei suoi primi passi dopo l’insediamento, avvenuto nel settembre scorso ad Hall in Tirol, è un onore ed una grande responsabilità. Il Consiglio dei Comuni ha il compito di assistere e consigliare la Giunta dell’Euregio negli argomenti di interesse per i Comuni, ma ha anche la possibilità di approvare mozioni su temi rilevanti per il governo locale nei tre Territori, e di proporre iniziative che consentano il confronto fra le nostre Amministrazioni locali. Come ha ben ricordato il Presidente Fugatti, i Comuni sono le istituzioni più vicine ai nostri cittadini, e ciò significa che il loro operato è immediatamente visibile ai loro occhi. Se il confronto fra comuni trentini, altoatesini o tirolesi porterà ad un utile scambio di buone pratiche, e se saremo in grado di comunicare e trasferire il valore aggiunto di questo confronto in un miglioramento dei servizi ai cittadini, io credo che tutti potranno comprendere facilmente il significato e l’utilità di collaborare nell’ambito dell’Euregio” sottolinea il presidente Gianmoena.

Andreas Schatzer, presidente del Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano dice: "Sono lieto che oggi, al terzo tentativo, si possa tenere la prima riunione del Consiglio dei Comuni dell'Euregio e che si possa così iniziare concretamente il lavoro e affrontare insieme progetti interessanti."

Per Ernst Schöpf presidente del Consorzio dei Comuni tirolesi "il fatto di aver organizzato per la prima volta la Giornata dei Comuni del Tirolo 2021 come Giornata dei Comuni dell'Euregio è un chiaro impegno nei confronti della Regione europea Tirolo-Alto Adige-Trentino. Come associazioni di comuni, è nostra preoccupazione approfondire la cooperazione tra i comuni delle tre parti della provincia e quindi realizzare insieme sviluppi positivi".

Con l'elezione dei vertici, il Consiglio dei Comuni dell'Euregio può quindi avviare la propria attività. L'organismo è stato costituito durante la Giornata dei Comuni dell'Euregio il 30 settembre 2021. È composto da cinque membri ciascuno del Tirolo, dell'Alto Adige e del Trentino, nonché da un rappresentante dei Comuni del Tirolo Storico di Cortina d'Ampezzo, Col e Livinallongo. I Comuni del Tirolo Storico furono annessi alla provincia di Belluno nel 1923 come parte della divisione del territorio amministrativo ladino dall'Italia. Il compito principale del Consiglio dei Comuni dell'Euregio è quello di consigliare i tre presidenti provinciali su tutte le questioni riguardanti l'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino che riguardano la sfera d'azione dei Comuni o hanno un impatto speciale su di essi.

I membri del Consiglio dei comuni dell'Euregio:

Tirolo

  • Sindaco Franz Hauser, Schwendau
  • Sindaco Christian Härting, Telfs
  • Sindaca Daniela Kampfl, Mils
  • Sindaco Ernst Schöpf, Sölden
  • Sindaco Georg Willi, Innsbruck


Alto Adige:

  • Sindaco Renzo Caramaschi, Bolzano
  • Sindaco Roland Demetz, Selva
  • Sindaco Dominik Oberstaller, Monguelfo-Tesido
  • Sindaca Rosmarie Pamer, San Martino in Passiria
  • Sindaco Andreas Schatzer, Varna e presidente dell'Associazione dei Comuni

Trentino:

  • Sindaco Franco Ianeselli, Trento
  • Sindaca Michela Noletti, Rumo
  • Sindaco Luca Puecher, Frassilongo/Garait
  • Sindaca Cristina Santi, Riva del Garda
  • Sindaco Paride Gianmoena, Ville di Fiemme
  • Denni Dorigo, direttore dell'istituto culturale ladino Cesa De Jan, rappresenta le comunità del Tirolo Storico.



Riproduzione riservata ©

indietro