Skin ADV

Encefalite da zecca: Andrea Zanotelli non ce l'ha fatta

mer 20 lug 2022 07:07 • Dalla redazione

L'uomo di Livo, 72 anni, era ricoverato all Santa Chiara ed è spirato dopo 3 settimane di coma

LIVO. Ha destato impressione a Livo la recente scomparsa di Andrea Zanotelli, 72 anni. Sono state le conseguenze del morso di una zecca a causare una grave encefalite, che dopo tre settimane di coma ha portato l’uomo alla fine. All’incirca un mese fa, l’insorgere di una febbre con stanchezza lo ha portato a fare il tampone anticovid (negativo) e quindi in Pronto soccorso di Cles e poi al Santa Chiara. Qui l’infezione lo ha portato al coma dal quale non si è più risvegliato. I funerali si sono tenuti lunedì scorso.

Un uomo in salute, colpito fatalmente dall’infezione trasmessa da una zecca, in questo caso la Tbe, l’encefalite da zecca. Un caso raro, che tuttavia deve fare tenere alta la guardia contro le punture di questi insetti.

Living Immobiliare

Per leggere alcune raccomandazioni, clicca QUI

In Trentino la vaccinazione contro l’encefalite da zecca è gratuita: per info https://cup.apss.tn.it

L’indicazione è di iniziare il ciclo vaccinale preferibilmente nella stagione autunnale/invernale in modo da essere adeguatamente coperti per la stagione estiva. Tutto il Trentino può considerarsi a rischio: tuttavia, negli ultimi anni, i casi sembrano concentrarsi in alcune aree come la Valle di Non, la Val di Cembra e la Valle dei Laghi.



Riproduzione riservata ©

indietro