Skin ADV

Spazio Argento: estensione del modulo a tutto il territorio provinciale

ven 23 set 2022 15:09 • Dalla redazione

La decisione dopo l'avvio sperimentale nei tre territori della Valle dell’Adige, delle Comunità delle Giudicarie e del Primiero

TRENTO. Sarà esteso a tutto il territorio provinciale il modulo "Spazio Argento", dopo l'avvio sperimentale nei tre territori della Valle dell’Adige, delle Comunità delle Giudicarie e del Primiero; lo ha disposto oggi la Giunta provinciale, secondo le indicazioni dell'assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia.

Le Linee di indirizzo, come spiega l'assessore provinciale, sono state predisposte sulla base dell'attività di monitoraggio e di valutazione della Fondazione Demarchi, ente incaricato dell'attività di monitoraggio e di supporto ai territori nel corso della sperimentazione, e a seguito di un percorso partecipato che ha visto il coinvolgimento di rappresentanti di diversi soggetti esperti in materia di Welfare Anziani, quali Azienda Sanitaria, Servizi Sociali territoriali, Unione Provinciale Istituzioni Per l'Assistenza, Federazione Trentina della Cooperazione, Federazione Nazionale Pensionati FNP CISL, Sindacato Pensionati Italiani /Cgil del Trentino, UIL Pensionati del Trentino, nonché alcuni organi collegiali con funzioni consultive e propositive quali il Comitato per la Programmazione Sociale e le Consulte provinciali per la Salute e delle Politiche Sociali. Gli esiti della sperimentazione, aggiunge l'assessore, hanno evidenziato i numerosi punti di forza nonché gli aspetti sui quali porre particolare attenzione e di cui si è tenuto conto nella predisposizione delle linee di indirizzo.
Gli enti locali territoriali hanno espresso soddisfazione per questa iniziativa che punta a rispondere in modo innovativo e flessibile ai bisogni degli anziani, dei caregiver e delle loro famiglie.

valli del noce

Dall’esercizio finanziario 2023 l'esecutivo ha messo in campo complessivi 2.138.500 euro annui.

In base alle Linee di indirizzo oggi approvate, gli enti locali  istituiranno fra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2022 le 6 Cabine di Regia Territoriali afferenti a sei raggruppamenti individuati nell'ambito dei tre distretti sanitari e, salvo gli enti locali che hanno già provveduto in sede di sperimentazione, realizzeranno l’analisi di contesto, la mappatura dei bisogni e della rete degli stakeholders coinvolti nel welfare anziani, identificheranno il personale da includere nell’Équipe Spazio Argento.. Tutti gli enti locali coinvolti dovranno elaborare un progetto comprensivo sia degli obiettivi ritenuti prioritari, sia delle azioni finalizzate al loro raggiungimento e saranno supportati dalla Fondazione Demarchi.

Si è inoltre stabilito di favorire con un incentivo economico le Comunità appartenenti allo medesimo raggruppamento che si associano per la gestione condivisa di Spazio Argento tramite la composizione di un’unica Équipe multidisciplinare, con un contributo di 100.000 euro per singolo raggruppamento. 

Per la predisposizione delle Linee di indirizzo, oltre agli esiti della sperimentazione, sono stati considerati come elementi rilevanti da tenere presente per una maggiore congruenza delle risposte ai bisogni anche nuovi ed emergenti della popolazione anziana, gli effetti della pandemia da covid che ha evidenziato la centralità dei servizi sociali territoriali nelle funzioni di presidio territoriale e nell’attivazione di reti di prossimità e solidarietà, oltre alla necessità di sviluppare la medicina territoriale e la presa in carico unitaria socio-sanitaria a sostegno della domiciliarità delle persone anziane. 

A tal fine sono stati individuati tre diversi livelli di governance (il tavolo tecnico provinciale, la cabina di regia a livello di aggregazione territoriale /distretto sanitario e l'Equipe di Spazio Argento operativa a livello di Comunità) con funzioni eterogenee al fine di garantire il presidio sul territorio, un monitoraggio costante delle condizioni della popolazione anziana, un'analisi dei bisogni e delle priorità maggiormente efficaci. L’individuazione di obiettivi e condizioni utili a definire e a implementare un progetto caratterizzato da una reale corresponsabilità tra l’ambito sociale e l’ambito sanitario, garantirà una fattiva integrazione socio–sanitaria. In particolare, tale carattere innovativo, verrà realizzato da parte dell’Équipe di Spazio Argento che svolgerà - nell’ambito del suo mandato - le funzioni del modulo organizzativo integrato relativo all’area anziani (P.U.A. anziani).

Le attività di monitoraggio e di valutazione accompagneranno costantemente l’estensione del modulo organizzativo di Spazio Argento al fine di garantire una capacità di modifica e di aggiornamento nel tempo dei servizi erogati e delle caratteristiche organizzative sulla base dell'evoluzione dei bisogni e dei processi di invecchiamento della popolazione.



Riproduzione riservata ©

indietro