Skin ADV

Tetto al contante sì o no? Come funziona in Europa

gio 27 ott 2022 10:10 • Dalla redazione

Il governo Meloni ha annunciato l’intenzione di portarlo a 10000 euro

ROMA. Oggi in Italia siamo a quota 2000: tale la somma massima spendibile in contanti. E se dal 2023 era previsto che scendesse ancora, a quota 1000, l’annuncio in sede di voto di fiducia al Senato prevede invece nella prossima legge di bilancio una decisa inversione di marcia, fino a quota 10000!  

Storia infinita quella del contante in Italia, con una decina di modificazioni del tetto negli ultimi anni: nel 1991 era a 20 milioni di lire, che diventarono nel 2002 12.500 euro; nel 2008 si arrivò a 5000, nel 2011 a 2500 e poi a 1000, nel 2016 a 3000, nel 2020 a 2000, nel 2022 ancora 2000, ma con la previsione nel 2023 di 1000. Ma probabilmente si aggiungerà uno zero a questo ultimo valore.

Con ogni cambiamento occasione di dibattito tra favorevoli e contrari, e che ora nella manovra Meloni-Giorgetti può andare nella direzione da sempre propugnata dai partiti di centro-destra.

Living ottobre

Ma quale è la situazione negli altri paesi europei? Vediamola nello specchietto seguente:

  • NESSUN LIMITE Austria, Germania, Lussemburgo, Olanda, Ungheria, Irlanda, Estonia, Finlandia, Cipro
  • 500 euro              Grecia
  • 1000 euro            Spagna, Francia, Svezia
  • 2000 euro            Romania
  • 2700 euro            Danimarca
  • 3000 euro            Belgio, Portogallo, Lituania
  • 3300 euro            Polonia
  • 5000 euro            Bulgaria, Slovacchia, Slovenia
  • 7200 euro            Lettonia
  • 10000 euro          Repubblica ceca, Malta
  • 15000 euro          Croazia



Riproduzione riservata ©

indietro