Skin ADV

Ponte di Ognissanti: il caldo porta 1 italiano su 5 in viaggio

ven 28 ott 2022 14:10 • Dalla redazione

Per Coldiretti boom gite fuori porta in giornata e turismo enogastronomico

TRENTO. Più di un italiano su cinque (20%) ha deciso di lasciare la propria casa per mettersi in viaggio durante il ponte di Ognissanti spinto dal clima favorevole per cogliere l’occasione lasciare la propria casa per una vacanza, andare a trovare parenti e amici o fare visita ai defunti nelle città di origine. È quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che sono oltre 10 milioni gli italiani adulti fuori casa durante il lungo ponte di Ognissanti spinti dalla collocazione favorevole dell’appuntamento e dalle previsione del meteo. Accanto a quanti scelgono la montagna, le città d’arte, la campagna e il mare, in molti - sottolinea Coldiretti Trentino Alto Adige- hanno deciso di tornare nei luoghi di origine anche per onorare i propri cari in una ricorrenza che resta tra le più radicate della tradizione nazionale.

Living ottobre

 

La grande maggioranza ha scelto di alloggiare – continua Coldiretti Trentino Alto Adige- nelle case di proprietà, di parenti o amici ma non manca chi opta per alberghi, bed and breakfast, case in affitto e agriturismi soprattutto nelle valli dove è possibile assistere al foliage, quel fenomeno spontaneo per cui alcune specie di alberi in autunno cambiano il colore delle loro foglie, passando dal verde al giallo, l’arancione, il rosso e il marrone. 

Molto gettonato nel primo ponte dell’autunno – precisa Coldiretti Trentino Alto Adige- il turismo enogastronomico con la maggioranza degli italiani che si accontenteranno di un gita in giornata magari per visitare una delle tante feste e sagre dedicate ai preziosi “frutti” di stagione come castagne, funghi e tartufi ma anche zucche che sono protagoniste della notte delle streghe di Halloween. Solo una minoranza del 5% ha scelto di andare all’estero anche a causa dei rincari e degli altri costi che rappresentano peraltro – conclude Coldiretti Trentino Alto Adige - la principale ragione di chi ha rinunciato a partire.



Riproduzione riservata ©

indietro