Skin ADV

Bezzi, uno dei Mille

gio 30 lug 2020 • Dalla redazione

Il Centro Studi per la Val di Sole ricorda la figura di Ergisto Bezzi a un secolo dalla morte

Cimeli garibaldini nel museo di Bezzecca

Ergisto Bezzi a cent’anni dalla morte. Il Centro Studi per la Val di Sole celebra uno dei Mille di Garibaldi con un doppio appuntamento sabato 1 agosto: alle 11 con un momento commemorativo davanti alla casa natale di Cusiano di Ossana e nel pomeriggio, a partire dalle 16 alla Torraccia di Terzolas, con un convegno dedicato.

Tra i relatori, moderati da Francesca Brunet, figurano Giuseppe Ferrandi, direttore della Fondazione Museo Storico del Trentino, Mirko Saltori della Fondazione Museo Storico del Trentino (“Momenti e vicende di un mazziniano trentino: Ergisto Bezzi”), Salvatore Ferrari, che approfondirà i rapporti e le relazioni tra il garibaldino e la sua terra d’origine, Marcello Liboni (“Voci e volti delle commemorazioni e dei ricordi del patriota solandro”), Mario Albertini (“Ergisto Bezzi: un solandro dimenticato?”) e Stefania Dalla Serra (“Libri sul Risorgimento italiano nel Fondo Quirino Bezzi”).

Il convegno, la cui partecipazione fisica è limitata causa Covid19, sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook e sul Canale YouTube del Centro Studi per la Val di Sole.


ERGISTO BEZZI: CHI È

Ergisto Bezzi (1835-1920) nacque a Cusiano e giovanissimo si trasferì a Milano.

A Cusiano, la casa natale di Ergisto Bezzi

Con Garibaldi partecipò alla spedizione dei Mille e poi combatté a Bezzecca e a Mentana. Fu in contatto con Mazzini, con il quale condivise progetti cospiratori. Tornò nel paese Natale nel 1908 e poi nel 1919, quando venne scoperta la targa commemorativa sulla casa natale. Morì a Torino il 3 agosto 1920 ed è sepolto a Milano nel cimitero monumentale.

 



Riproduzione riservata ©

indietro