Skin ADV

Aldo Zorzi «è andato avanti»

sab 01 ago 2020 • Dalla redazione

Se ne va l’ultimo reduce solandro della Campagna di Russia

Aldo Zorzi, classe 1922, ha posato lo zaino per l’ultima volta. Con la sua scomparsa, se ne va l’ultimo reduce solandro della spedizione italiana sul fronte orientale. Originario di Malé e da tempo trasferitosi sul lago di Garda per gestire un albergo, Zorzi fu soldato durante la Seconda Guerra Mondiale e combattente nella campagna di Russia, in quella spedizione che vide l'esercito italiano perdere una stima di oltre 76.000 combattenti e oltre 40.000 soldati feriti e congelati.

A ricordarlo è Gruppo Alpini di Malé che, sulla pagina Facebook, fa un ritratto commosso del compagno «andato avanti». «Il suo era uno zaino pesante, un lascito per la storia di noi Alpini importante. Era pieno di forza, di fame, di stenti e di paura ma anche di coraggio, fratellanza e dello spirito che ha reso il nome del corpo quello che è e sempre rappresenterà - scrive il gruppo manifestando vicinanza alla famiglia -. Ciao Aldo, hai posato lo zaino ma la tua penna nera sarà sempre un esempio per noi».



Riproduzione riservata ©

indietro