Skin ADV

In viaggio con... l'Adelchi di Alessandro Manzoni

lun 02 mar 2020 • Dalla redazione

Nuove opportunità per la decima edizione del format teatral-letterario ideato e promosso dalla Comunità della Val di Non

“In viaggio con…”, il format culturale estivo promosso dalla Comunità della Val di Non, compie 10 anni e si prepara a festeggiarli ampliando il coinvolgimento della popolazione nell’iniziativa creando nuove opportunità di coesione sociale attraverso la cultura e la valorizzazione del territorio.

Un format, quello ideato e promosso dalla Comunità della Val di Non, che prevede, ogni anno, la lettura di una celebre opera letteraria suddivisa in più appuntamenti, ospitati in vari comuni della valle. Divenuto ormai un evento molto atteso del calendario estivo del territorio, trova di volta in volta un pubblico affezionato contando, ogni stagione, su un numero di presenze complessivo di 1.500 persone nei circa dieci appuntamenti calendarizzati nei mesi di luglio e agosto.

Un’esperienza culturale modificatasi nel corso degli anni evolvendo in un coinvolgimento del pubblico divenuto interprete consapevole dell’opera letteraria di volta in volta scelta in concerto tra attori professionisti e Comunità di Valle.

Quest’anno, in occasione dei 10 anni di “In viaggio con…”, l’Ente organizzatore -  supportato da una fitta rete di collaboratori, tra cui la compagnia teatrale Stradanova Slow Theatre, il Gruppo Teatrale Moreno Chini e la Scuola Musicale Eccher - ha voluto compiere un passo in più, declinando il progetto culturale ad un livello socio-culturale. Al fianco dell’Assessorato alla Cultura della Comunità della Val di Non, l’Assessorato alle Politiche Sociali e al Distretto Famiglia, si è attivato nel coinvolgere associazioni ed organizzazioni che operano da tempo nell’ambito delle politiche sociali e familiari al fine di sostenere la realizzazione di una serie di laboratori teatrali: i laboratori daranno una prima infarinatura su metodologie teatrali e saranno realizzati proprio all’interno di enti e associazioni aderenti all’iniziativa. Parallelamente, l’Assessorato alla Cultura della Comunità e il comune di Cles, promuoveranno due workshop teatrali aperti a tutta la cittadinanza e al termine dei laboratori e dei workshop si procederà alla creazione di una compagnia teatrale caratterizzata dalla eterogeneità dei suoi membri, provenienti da ambienti molto distanti tra loro, uniti nell’obiettivo sostanziale di integrazione per rendere ciascuno protagonista del progetto.

Questo format socio-teatrale si pone l’obiettivo di rompere gli schemi sociali che intendono la “diversità” come qualcosa che sta sempre un passo indietro alla cosiddetta “normalità”. Gli organizzatori intendono e desiderano dimostrare, attraverso questo percorso a tappe, che si possono realizzare spettacoli di alto livello proprio grazie all’interpretazione e valorizzazione delle complessità presenti in una compagnia attorale. Il fine ultimo è quello di creare nuovi legami sociali all’interno del territorio della Val di Non, per mezzo di un eccezionale e speciale coinvolgimento di persone provenienti da ambiti tra i più svariati (non solo all’interno della compagnia, ma anche, conseguentemente, tra il pubblico dello spettacolo) e di far percepire la diversità come una risorsa sociale preziosa.

 Nell’ambito dello spettacolo itinerante è possibile partecipare, previa iscrizione entro venerdì 13 marzo, al workshop di pratiche teatrali organizzato e diretto da un attore-regista professionista (Elena Galvani o Jacopo Laurino) di Stradanova Slow Theatre. Il corso permetterà ai partecipanti di apprendere alcuni rudimenti sulla recitazione, sulla lettura espressiva e approcciarsi con alcuni esercizi sulla respirazione e sull’uso della voce. Un’occasione unica per migliorare le proprie capacità comunicative e di espressione. La frequentazione al corso darà la possibilità di partecipare attivamente come attori o lettori all’edizione 2020 di “In viaggio con…”, dedicata all’Adelchi di Alessandro Manzoni. Il corso è strutturato in due moduli, indipendenti e complementari, di 10 ore l’uno. È possibile iscriversi indifferentemente solo a uno dei due moduli, oppure ad entrambi, poiché si completeranno a vicenda. Al modulo che si svolgerà nel paese di Cles presso la Biblioteca comunale e dedicato al tema del “tradimento” previsto sabato 21 e 28 marzo dalle 14 alle 19 seguirà quello dedicato al “conflitto generazionale” previsto nelle giornate di martedì e giovedì 17, 19, 24 e 26 marzo dalle 20 alle 22.30 presso l’ex scuola media in via della Clesura a Coredo.

Le iscrizioni, che rimarranno aperte fino a venerdì 13 marzo 2020, possono essere effettuate telefonicamente chiamando la Biblioteca di Cles al numero 0463 422006 in orario di apertura (dal lunedì al venerdì, 10-12 / 14.30-18.30, martedì 20.30-22, sabato 10-12) o via e-mail scrivendo all’indirizzo cles@biblio.infotn.it (inserendo come oggetto “Iscrizione WORKSHOP DI PRATICHE TEATRALI” ed esprimendo la propria preferenza  relativamente ai moduli ai quali si intende partecipare: entrambi o uno dei due). Per la frequentazione non è previsto alcun limite di età e sono ben accette anche persone che non hanno mai avuto esperienze teatrali. - Il numero dei partecipanti al corso è limitato a 15 per modulo. In caso di raggiungimento della soglia massima, conterà la data di iscrizione.

 Per maggiori info è possibile scrivere agli organizzatori dei corsi: info@stradanovaslowtheatre.it e visitare il sito www.stradanovaslowtheatre.it.

Tutte le info relative al format e al corso sono visibili anche su: www.centroculturaledanaunia.it e sulla pagina Facebook/Centro Culturale d’Anauna Casa de Gentili

 



Riproduzione riservata ©

indietro