Skin ADV

La Fisi del Trentino al cancelletto di partenza

dom 26 nov 2023 15:11 • Dalla redazione

Nella stagione invernale2023-2024 in programma ben 223 eventi

Un momento di FisiStart a Dao Conad di Lavis (foto Raffaele Merler)

TRENTO. È tempo di indossare il pettorale per la Federazione Italiana Sport Invernali del Trentino, per i suoi 94 sci club affiliati e per i quasi 8000 tesserati in vista della nuova stagione sportiva e organizzativa, che ha fatto il suo esordio con l’evento «FisiStart» presso il Centro distributivo Dao Conad di Lavis.

Per il movimento di Fisi Trentino sta per prendere il via una stagione che si annuncia particolarmente intensa in quanto a competizioni in calendario nelle 12 discipline che si praticano sulle nostre piste.

Nell’Agenda Fisi 2024 sono in programma, da novembre ad aprile, ben 223 eventi, per complessive 912 gare di categoria, di cui 141 eventi di sci alpino, 45 manifestazioni di sci di fondo, 11 di snowboard, 6 di salto e combinata nordica, 3 di biathlon, 4 di sci alpinismo, 2 di skicross, 2 di freestyle ski, 1 di telemark, 3 di slittino sportivo, 1 di sci d’erba, 4 di skiroll.

Autoroen Aprile

In Trentino andranno in scena 4 eventi di Coppa del Mondo per un totale di 11 gare, 4 di Coppa Europa per complessive 12 sfide agonistiche, 3 eventi top di caratura internazionale, 4 appuntamenti di Campionato italiano. In totale poi 69 manifestazioni internazionali.

Da segnalare l’intramontabile 3Tre di slalom di Madonna di Campiglio il 22 dicembre e l’esordio assoluto della disciplina del telemark il 16 e 17 dicembre a Pinzolo.

Per quanto concerne gli appuntamenti di Campionato Italiano il 3 febbraio si assegnano i titoli under 14 di salto e combinata a Pellizzano, in Val di Sole. Due eventi tricolori anche per lo snowboard a Madonna di Campiglio il 18 marzo con il Big Air e il 20 marzo con lo Slopestyle, entrambi per le categorie children e giovani.

In chiusura di FisiStart ci sono poi stati due momenti celebrativi, con la consegna del distintivo d'oro al Gs Monte Giner di Massimino Bezzi ed un riconoscimento per i 50 anni dalla Fondazione dello Sci club Marcialonga, con un premio ritirato dal patron Angelo Corradini.

 

 



Riproduzione riservata ©

indietro