Skin ADV

Alfabetizzazione motoria nella scuola primaria

dom 03 dic 2023 14:12 • Dalla redazione

Sottoscritto l’accordo con il CONI per il biennio 2023/2025

TRENTO. Favorire l’attuazione del progetto di educazione motoria nella scuola primaria, dando continuità pluriennale nei contenuti e nel merito, avvalendosi delle competenze del CONI Comitato Provinciale di Trento, è questa in sintesi la finalità dell’accordo biennale approvato dalla Giunta provinciale in tema di sport e scuola.

Il progetto denominato “Alfabetizzazione motoria nella scuola primaria” è un’iniziativa educativa, rivolta alle classi prime e seconde della scuola primaria, che intende valorizzare le esperienze in atto e potenziare i modelli educativi destinati a sviluppare nuove abitudini e corretti stili di vita.
Il costo della collaborazione con il CONI sarà finanziato per il 70% dalla Provincia, per una spesa massima pari a Euro 211.

Autoroen Aprile

200 per ciascun anno scolastico. Il restante 30% sarà a carico delle Istituzioni scolastiche provinciali e paritarie che aderiranno al progetto.

Alla luce dei risultati positivi ottenuti negli scorsi anni, prosegue la collaborazione tra il CONI Comitato provinciale di Trento e la scuola trentina, con un progetto rivolto alle classi prime e seconde delle scuole primarie provinciali e paritarie. 

L’accordo approvato oggi dalla Giunta provinciale avrà durata biennale e riguarderà pertanto gli anni scolastici 2023/2024 e 2024/2025. Gli interventi, rivolti alle classi prime e seconde delle scuole primarie provinciali e paritarie, sono mirati a promuovere l’attività ludico-motoria, anche in funzione propedeutica all’attività sportiva, privilegiando i processi di apprendimento e di acquisizione delle abilità motorie da parte degli alunni.

Per l’attuazione del progetto il CONI si avvarrà di esperti con laurea in scienze motorie o diploma ISEF, che verranno formati in merito agli obiettivi educativi previsti dai Piani di studio provinciali per il primo biennio della scuola primaria. Gli esperti opereranno esclusivamente durante l’attività didattica in compresenza con l’insegnante di classe.



Riproduzione riservata ©

indietro