Skin ADV

Sanità, in più 130 infermieri e 35 medici

sab 24 feb 2024 14:02 • Dalla redazione

I dati sono stati illustrati dall’Azienda sanitaria

TRENTO. Sono 130 in più le unità di personale infermieristico e 35 di personale medico, anche grazie alle procedure selettive che nel 2023 sono state ben 43 per i medici e 2 per il reclutamento di infermieri. I dati sono stati presentati oggi nel corso della conferenza stampa post Giunta, alla quale ha partecipato il direttore generale dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari Antonio Ferro. Dati che attestano una crescita in positivo nei numeri dei nuovi assunti tra il 2019 e il 2023.

"Negli ultimi anni si è invertito il trend legato alla mobilità passiva, grazie ai nostri ospedali attrattivi e ai loro primari, per le diverse specialità e grazie anche all'offerta dei privati – ha commentato l’assessore alla salute Mario Tonina -.

Autoroen Aprile

Noi dobbiamo solo ringraziare il personale per il suo impegno; l'Azienda sanitaria ha lavorato per garantire il più possibile che le assunzioni di infermieri e medici potessero compensare i fenomeni di ricambio di queste figure professionali".

"Le tabelle mostrano un +7% per quanto riguarda il personale infermieristico e un +12% per la dirigenza medica confrontando i dati pre-covid con quelli del 2023. “Anche confrontando le dimissioni volontarie degli ultimi due anni – ha spiegato Ferro - possiamo rilevare una quota fisiologica, ma in assoluto il personale nel suo corpo complessivo è in aumento. Il progetto sull'attrattività elaborato con la collaborazione di Trentino Sviluppo e Trentino Marketing ha dato i suoi frutti, come dimostrano le partecipazioni alle procedure selettive, che in altri territori sono andate deserte. Non possiamo negare che dei settori siano in crisi, come pronto soccorso e radiologia, dove non ci sono figure, fenomeno di livello nazionale. Tema sensibile anche quello che riguarda le valli, dove sarà strategico riuscire ad investire sulle professionalità locali". Ferro ha anche evidenziato alcuni aspetti che contraddistinguono la sanità trentina, come la possibilità di aumentare l'accesso al part time per chi ha difficoltà familiari, la presenza del nido aziendale, lo smart working anche per il personale della dirigenza, il progetto di personalizzazione degli orari di lavoro in relazione alle esigenze organizzative e l'ingente investimento nella formazione, tutti elementi che posso favorire l'attrattività.

 



Riproduzione riservata ©

indietro