Skin ADV

A Pejo alberi stilizzati e un presepe diventano simboli di solidarietà

lun 21 dic 2020 11:12 • Dalla redazione

Un modo per sottolineare che dai momenti difficili si esce solo riscoprendo l’unità tipica delle genti di montagna.

Il presepe di Ossana che sarà esposto a Cogolo

Le vie di Cogolo di Peio saranno decorate da una serie di abeti scolpiti da artisti locali e una Natività prestata dal vicino Comune di Ossana, borgo dei mille presepi, decorerà la cappella vicino alla chiesa vecchia. Un modo per sottolineare che dai momenti difficili si esce solo riscoprendo l’unità e la solidarietà tipica delle genti di montagna.

Un Natale diverso, più intimo, ma di certo non meno sentito. Anzi, forse, ancora più mistico e autentico. Lo potranno toccare con mano tutti gli abitanti della Val di Pejo. Le vie e le piazze di Cogolo di Peio saranno infatti decorate con una serie di alberi stilizzati, frutto dell'opera di artisti locali e con legno rigorosamente a chilometro zero.

Funivie Madonna di Campiglio

Inoltre, nella cappella all’esterno della chiesa vecchia di Cogolo verrà installato un presepe particolare: è infatti uno dei più grandi fra le oltre 1600 rappresentazioni della Natività che ogni anno il vicino comune di Ossana esponeva lungo le strade, piazze e nei palazzi storici del borgo medievale, nel suo ormai storico evento “Ossana Borgo dei 1000 presepi” e che quest’anno non si è potuto realizzare a causa delle normative di contrasto alla pandemia da Covid-19.

“Siamo molto grati al Comune di Ossana che ci ha permesso di esporre uno dei suoi presepi” ha commentato Alberto Pretti, sindaco di Peio. “Lo consideriamo un simbolo di vicinanza e di quella collaborazione che non manca mai tra le comunità di montagna. È, ancor di più quest’anno, un monito che dai momenti di difficoltà di esce solo uniti e solidali. Grazie anche all’associazionismo locale, sempre presente in tutte le iniziative”.



Riproduzione riservata ©

indietro