Skin ADV

La buona Novella di Natale

mer 23 dic 2020 14:12 • By: Chiara Paternoster

Nel nuovo comune di Novella amministrazione e associazioni insieme per dare vita ad un Natale più sereno

In un periodo in cui festeggiamenti e abbracci sembrano miraggi, nel neonato comune Novella l’amministrazione e le varie associazioni presenti nei 5 borghi hanno deciso di impegnarsi affinché si possa vivere il Natale nel modo più sereno possibile, pur nel rispetto delle norme anticovid. Grazie alla collaborazione delle Pro Loco e delle Donne rurali, seppur in maniera diversa rispetto agli anni scorsi, dopo il passaggio di Santa Lucia a Revò, Romallo, Cloz e Brez, sarà Babbo Natale a far visita a Cagnò nella sera del 24 dicembre, portando con sé dei doni per i bambini.

Funivie Madonna di Campiglio

 Per rendere questo Natale meno solitario, l’amministrazione comunale e il sindaco Donato Preti hanno deciso di proiettare su ognuno dei 5 ex municipi un faro dello stesso colore a simboleggiare la neonata unione degli stessi e di portare, insieme agli auguri di buone feste, un “Brezdel”, una ciambella ricoperta di zucchero originaria del paese di Brez, utilizzata un tempo come simbolo di augurio, ai 151 anziani dagli 85 anni in su residenti nel comune di Novella. Infine, le molte associazioni di volontariato presenti sul territorio si sono impegnate a rendere i vari borghi più accoglienti, creando diversi presepi, personalizzati da ogni associazione. Si può dire che in un Natale come quello che stiamo vivendo è ancora più importante vedere come tante persone volontarie in Pro Loco, Vigili del fuoco, Alpini, cori e bande, Donne rurali e gruppi degli anziani, riescano e partecipino volentieri alle attività proposte.



Riproduzione riservata ©

indietro