Skin ADV

Covid-19, nelle Valli del Noce 11 contagi

lun 04 gen 2021 18:01 • Dalla redazione

In Trentino altre 15 vittime. Il 7 gennaio si torna in classe al 50%

Non si arresta il contagio da Covid-19 in Trentino. I dati di oggi riportano, purtroppo, altre 15 vittime che porta a 1.041 il numero dei decessi da inizio pandemia. Sul fronte del contagio oggi si contano 42 nuove positività riscontrate dal tampone molecolare (637 in totale), 59 casi positivi al test antigenico (331 quelli eseguiti) mentre sono 151 le positività confermate dai tamponi molecolari e intercettate nei giorni scorsi dal test rapido. Oggi si registrano inoltre anche 7 nuovi casi di bambini in età scolare: si sta ricostruendo se ciò comporterà il quarantenamento di altre classi (fino a ieri le classi in isolamento erano 10).

Living Immobiliare

Si contano anche 94 guariti.

I pazienti ricoverati in ospedale sono 432 di cui 43 in rianimazione, 57 in alta intensità e 332 nel reparto di malattie infettive: nelle ultime 24 ore sono 22 i nuovi ricoveri mentre le dimissioni sono state 16.

Nelle Valli del Noce si contano quindi 11 nuovi casi di positività: 1 a Cles, 2 a Predaia, 1 a Romeno, 2 a Ville d’Anaunia, 1 a Dimaro Folgarida, 1 a Rabbi, 2 a Terzolas e 1 a Vermiglio.

Prosegue anche l'attività di vaccinazione: a mezzogiorno sono state somministrate 2.405 dosi. 

Intanto, la Provincia, per voce dell’assessore all’Istruzione e cultura Mirko Bisesti, fa sapere che gli studenti trentini rientreranno a scuola in presenza al 50% il prossimo 7 gennaio. Grazie a confronto costante tra Commissario del Governo, vertici della sanità, dei trasporti e dell’istruzione si è giunti alla stesura di un nuovo piano dei trasporti che prevede il 50% dell’occupazione dei mezzi pubblici e l’aggiunta di ulteriori 115 mezzi per i percorsi extraurbani, 20 per le tratte urbane e 40 per il trasporto ferroviario. Sono previsti inoltre dei presìdi alle fermate degli autobus e un monitoraggio di due settimane per capire eventuali ulteriori passi da intraprendere.



Riproduzione riservata ©

indietro