Skin ADV

Il ricordo di Bruno Detassis nelle foto di Adriano Dalpez

dom 23 lug 2023 08:07 • By: Giulia Colangeli

Dal 25 luglio una rassegna fotografica ripercorre vita, imprese alpinistiche e affetti del Custode del Brenta

Bruno Detassis (Foto Adriano Dalpez)

MADONNA DI CAMPIGLIO. Torna a Madonna di Campiglio la rassegna fotografica che vede protagonista Bruno Detassis - alpinista, pioniere nella storia dell’alpinismo trentino, guida alpina e storico gestore del rifugio Brentei - in occasione dei quindici anni della sua morte. Dopo il successo della prima edizione nel 2018 di “Bruno Detassis. Una vita libera in montagna”, la cura dell’esposizione è stata affidata nuovamente ad Adriano Dalpez, in sinergia con la Pro Loco Madonna di Campiglio.

L’inaugurazione avrà luogo martedì 25 luglio alle ore 18, nella Sala della Cultura, in presenza dei figli di Bruno (Claudio e Jalla Detassis), dell’amico Maurizio Giarolli - guida alpina e istruttore - e delle guide alpine di Madonna di Campiglio.

Autoroen Aprile

La mostra resterà aperta fino al 30 luglio con orario 16-20.

Adriano Dalpez, fotografo e giornalista, intimo amico di Bruno con il quale ha condiviso numerose salite in montagna, racconta Detassis con affetto: “Non la definirei una mostra fotografica, piuttosto direi che è un ricordo di Bruno, il Custode del Brenta, e del suo mondo. Nella prima parte c’è tutta la storia della sua famiglia e nella seconda le pareti che ha scalato: le sue vie, il Brentei, ‘alpinismo e libertà’, gli amici e gli affetti. La nostra amicizia è nata un po’ per caso, ai piedi del Campanil Basso… un primo incontro seguito da tante avventure in giro per il Brenta: lui mi mostrava gli angoli più sconosciuti e si prestava sempre alle mie foto, alla mia voglia di scrivere”.

Il 28 luglio alle 20.30, a conclusione della rassegna fotografica, si esibirà in concerto il coro Sasso Rosso della Val di Sole. 



Riproduzione riservata ©

indietro