Skin ADV

Torna il festival culturale ‘Il sentiero invisibile’

lun 14 ago 2023 15:08 • By: Giulia Colangeli

A Ponte di Legno con Nives Meroi, Licia Colò e Dalla Chiesa

PONTEDILEGNO. Torna il festival culturale ‘Il sentiero invisibile’, dal 17 al 20 agosto, a Pontedilegno. Porterà “i più importanti nomi del panorama nazionale letterario, giornalistico, artistico e scientifico, in un dialogo tra i saperi e le idee in un’epoca che ha fortemente bisogno di ripartire dal dialogo e dalla condivisione”.

L’attenzione del festival quest’anno sarà rivolta a tutto ciò che, fuor di realtà meramente antropizzate, è considerato ‘cultura’ in senso generale e inclusivo: bellezze naturali, ambiente, forme di vita.

Ad aprire il festival sarà l’autrice e conduttrice televisiva Licia Colò, giovedì 17 agosto, in dialogo con il giornalista Riccardo Venchiarutti: guiderà il pubblico in un viaggio nei luoghi più belli del pianeta, i suoi mutamenti climatici, le “sempre più frequenti catastrofi naturali [...] perché il rischio, ancor più dell’indifferenza, è l’impotenza. Ma le donne e gli uomini oggi hanno la possibilità di scegliere quale futuro immaginano per le prossime generazioni, e in quale pianeta vogliono vivere per il domani”.

Venerdì 18 agosto sarà protagonista l’alpinista Nives Meroi, ospite di spicco del festival: tra le più forti al mondo, ha scalato tutti i 14 Ottomila senza ossigeno né con l’aiuto di sherpa, sempre con lo stesso compagno di cordata - e della vita - suo marito Romano Benet.

Autoroen Aprile

Ora è appena tornata in Italia, reduce di un’impresa unica: ha aperto una nuova via in Himalaya, sul Kabru IV (7.318m), chiamata ‘Diamonds on the Soles of the Shoes’, da una canzone di Paul Simon.

Sabato 19 agosto interverrà Nando Dalla Chiesa - scrittore, sociologo e politico - in dialogo con il giornalista Massimo Tedeschi, a partire dal volume ‘La legalità è un sentimento. Manuale controcorrente di educazione civica’. Perché educare alla legalità per Dalla Chiesa non può essere memorizzare codici e leggi, non può più passare dall’arido apprendimento di una materia austera, “è un processo che si nutre di suggestioni, valori, letture, esempi, viaggi e sentimenti. È da tale processo che sgorgano le disposizioni mentali che portano verso una legalità solida e condivisa”.

Il festival si concluderà il 20 agosto con Stefano Massini, drammaturgo e scrittore, in dialogo con Stefano Malosso sul tema del racconto, poiché “[...] le storie servono a vivere meglio, sono come piccoli manuali di sopravvivenza, di cui abbiamo necessità per affrontare la giungla di tutti i giorni. Parte da qui un viaggio fra personaggi lontani nel tempo, epopee, incontri, esperienze umane ed emozioni”.

Gli incontri serali troveranno sempre spazio nel Palazzetto dello Sport alle 21.00.

A essi si affiancano gli aperitivi con gli autori per la mini-rassegna “Percorrendo il sentiero”, il 17 e il 20 agosto alle ore 18.00 presso il Bar Roma (Piazza XXVII Settembre).

Il 17 agosto Alessandra Albertini, in dialogo con Carola Rizzi, presenterà il libro ‘Anna si è svegliata’, la storia di una donna e del suo doloroso risveglio, della sua analisi interiore, in seguito alla scoperta di un tumore e alle difficoltà di coppia emerse con la nascita di un figlio.

Il 20 agosto Nicola Lucchi, dialogando con Maria Ducoli, presenterà ‘Daniel Ghost e le anime erranti’, una storia per ragazzi interamente ambientata in Val Camonica.

L’ingresso è gratuito per ogni incontro, fino a esaurimento posti.



Riproduzione riservata ©

indietro