Skin ADV

NonAdventures, la sfida finale

mar 28 mag 2024 08:05 • Dalla redazione

Grande successo a Cles con oltre 400 studenti coinvolti

ph. Tommaso Schirru

CLES. Il Centro per lo Sport di Cles ha ospitato la finalissima di NonAdventures, il progetto promosso dalla Comunità della Val di Non, dall’ApT Val di Non, dai Piani Giovani di Zona e dagli Istituti Comprensivi della valle, coordinato da Luca Paternoster e ideato per promuovere la conoscenza della Val di Non, partendo dagli alunni delle classi seconde delle scuole secondarie di primo grado.  

Oltre 400 gli alunni presenti, di cui ottanta divisi in quattro squadre che si sono affrontate per conquistare "Il trofeo" dopo aver studiato, nei mesi scorsi, storia e curiosità della Val di Non (tra le tante attività, anche la visita a Castel Valer), dimostrando grande conoscenza e superando una serie di quiz. Ultima tappa di un percorso durato tutto l'anno scolastico, appunto, la grande gara finale andata in scena al CTL di Cles con le quattro squadre in gara, una per ciascuno degli istituti scolastici della valle. 

I ragazzi hanno superato una serie di prove con tanto impegno e una buona dose di divertimento, confermando di conoscere la realtà valligiana e ricevendo i complimenti delle numerose autorità presenti, tra cui il presidente della Comunità della Val di Non Martin Slaifer Ziller con il vice presidente Samuel Valentini e l'assessore alla cultura Virginia Poda, il vice sindaco di Cles Diego Fondriest, i dirigenti degli istituti scolastici. 

I quiz e le prove di abilità sono stati ideati dal team di NonAcademy con il coinvolgimento di Laura Abram, Elisabetta Ferrari, Lorenzo Ferrari, Andrea Leonardelli, Luca Paternoster, Federico Polli e Alessandro Rigatti, della Comunità della val di Non e dei Piani Giovani di Zona. 

Ad aggiudicarsi il premio finale, un pregevole trofeo realizzato dall’artista noneso Andrea Borga, sono stati ancora una volta i ragazzi dell’Istituto scolastico della Bassa Val di Non, che già avevano trionfato nell'edizione del 2022, anche se la percentuale di risposte corrette è stata molto alta per tutte le squadre in gara e la distanza tra i vari punteggi davvero risicata. Tanta soddisfazione, quindi, per un progetto che mette in rete istituzioni, scuole e operatori del turismo, e che mira a replicare nei prossimi anni coinvolgendo ancora tanti giovani studenti. A presentare l'evento, oltre che ad averne curato attivamente l'organizzazione, Lorenzo Ferrari, coordinatore del "Progetto Castelli" di ApT Val di Non.

Presenti anche l'assessore alle politiche giovanili del comune di Cles Stella Menapace e il vice sindaco del comune di Novella Rodolfo Segna, il vice presidente e il coordinatore territoriale di ApT Val di Non Andrea Widmann e Francesco Facinelli.

"NonAdventures -afferma il coordinatore del progetto Luca Paternoster- è stato soprattutto una grande dimostrazione d’amore per la Val di Non. Perché solo amando si può conoscere davvero. E allora vanno ringraziati tutti coloro che hanno dato questo amore. Prima di tutto i ragazzi degli Istituti di Bassa Anaunia-Tuenno, Taio-Coredo, Fondo-Revò e Cles, che hanno studiato, giocato e imparato. Poi tutti i loro insegnanti e i dirigenti che li hanno guidati e seguiti. La Comunità della Val di Non, promotrice del progetto, e in particolare il suo presidente Martin Slaifer Ziller, che l'ha sostenuto in prima persona, e Francesca Balboni, senza la quale nulla sarebbe stato realizzato. Ringrazio il comune di Cles per aver ospitato l’evento al Centro per lo Sport, i Piani Giovani della Val di Non, partecipi fin dall'inizio del percorso con i loro referenti tecnici e i referenti istituzionali. L'Azienda per il Turismo Val di Non, grande coordinatrice del progetto, con il suo presidente Lorenzo Paoli, il vicepresidente Andrea Widmann e tutti quanti ci lavorano. Le guide che hanno accompagnato i ragazzi alla scoperta della Val di Non in questi mesi. Tutti quanti hanno collaborato alla sfida finale: la regia televisiva capeggiata da Simone Lorengo con i tecnici, il musicista Massimo Faes, l'artista disegnatore e creatore del meraviglioso trofeo di NonAdventures, Andrea Borga. 



Riproduzione riservata ©

indietro