Skin ADV

Consolidamento degli argini dell'Adige, deviata la ciclopedonale

ven 21 giu 2024 11:06 • Dalla redazione

Segnaletica verticale e direzionale per facilitare il passaggio cicloturistico

TRENTO. Nei giorni scorsi il Servizio Bacini Montani della Provincia ha consegnato i lavori di consolidamento degli argini destro e sinistro del fiume Adige e di recupero ambientale della golena nel tratto compreso tra il ponte nei pressi del ristorante La Cacciatora ed il confine provinciale, nel comune di San Michele all’Adige. La realizzazione di tali interventi, finanziati attraverso fondi del PNRR, rende necessaria la chiusura totale del tratto di pista ciclopedonale della Val d’Adige (Eurovelo 7) che corre lungo l’argine sinistro del fiume tra il ponte di Salorno e la località Cadino.

Elektrodemo

Al fine di garantire la percorrenza lungo la direttrice nord-sud della ciclovia dell’Adige, il Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale - SOVA, gestore delle piste ciclopedonali provinciali, in collaborazione con la Comunità Comprensoriale Oltradige - Bassa Atesina, ha individuato un percorso alternativo su strade secondarie a basso traffico che si snoda in destra orografica del fiume Adige, poco distante dalla ciclovia principale. La nuovo tracciato provvisorio è indicato ai fruitori della ciclopedonale con apposita segnaletica verticale e direzionale.

La durata massima dei lavori è prevista in 330 giorni a decorrere dalla data di consegna, con conclusione prevista entro il maggio 2025, salvo sospensioni o proroghe concesse per effetto di eventuali fenomeni di piena fluviale che potrebbero comportare la temporanea sospensione dei lavori.

Durante i lavori è garantito l’accesso al Bicigril di Faedo e alla località Cadino percorrendo regolarmente la pista ciclopedonale dalla località Masetto, lungo l’argine sinistro del fiume Adige in direzione nord.



Riproduzione riservata ©

indietro