Skin ADV

La mozione contro il tubone non passa

gio 09 set 2021 14:09 • Dalla redazione

La maggioranza la boccia per 16 voti a 9. Anche Job vota contro

TRENTO. Non bastano 29.000 firme per fermare il tubone che dovrebbe portare l’acqua dalla Val di Peio alla Val di Non. Almeno, non sono bastate, quelle raccolte sulla piattaforma change.org, per impedire ieri la bocciatura della mozione proposta dall’esponente di Onda Civica Filippo Degasperi, respinta dal consiglio provinciale con parere negativo dell’assessora Giulia Zanotelli con 9 sì e 16 no.

Living Immobiliare

La mozione impegnava la Giunta a valutare l’ipotesi di prelievo integrativo dal bacino di Santa Giustina e delle misure di compensazione territoriale da prevedere nel bando di gara di rinnovo della concessione con specifico riferimento allo sviluppo rurale e al sostegno dell’agricoltura della Val di Non; inoltre, a riportare l’esito della valutazione alla competente commissione entro tre mesi.

La Giunta ha espresso parere negativo, motivandolo con il fatto che l’idea ha delle criticità e il progetto sarebbe iniziativa di un Consorzio. Hanno votato a favore della mozione i consiglieri di Pd, Patt e Futura; ha votato contro, in linea con la maggioranza, il consigliere leghista solandro Ivano Job.



Riproduzione riservata ©

indietro