Skin ADV

Val di Non, arresti per maltrattamenti

gio 07 dic 2023 12:12 • Dalla redazione

Li hanno effettuati i carabinieri di Cles in esecuzione di provvedimenti restrittivi emessi dal Gip di Trento su richiesta della Procura della Repubblica

TRENTO. Tre arresti in Val di Non nelle ultime settimane. Li hanno effettuati i carabinieri di Cles per maltrattamenti in famiglia, in esecuzione di provvedimenti restrittivi emessi dal Gip di Trento su richiesta della Procura della Repubblica.

Come comunicato dall’Arma, sono state attivate le procedure di codice rosso a difesa di tre nuclei famigliari, con l'arresto di tre uomini autori di maltrattamenti nei Comuni di Cles, Borgo d'Anaunia e Predaia. A Cles è stato arrestato un operaio di 52 nei cui confronti erano scattate le manette già lo scorso anno, in quanto responsabile di maltrattamenti verso l'anziana madre alla quale chiedeva frequentemente soldi anche con minacce gravi e violenze psicologiche.

Elektrodemo

All'ennesimo rifiuto, l'uomo tentò di incendiare la porta d'ingresso dell'abitazione di alcuni parenti dove la donna si era rifugiata temendo ritorsioni. Dopo la scarcerazione, l'uomo ha continuato a maltrattare la madre, per cui è stata disposto un nuovo provvedimento di carcerazione preventiva, in attesa dell'esito dei procedimenti penali.

A Borgo d'Anaunia un 45enne di origine moldava, autore di maltrattamenti e violenze domestiche, fisiche, psicologiche ed economiche, nei confronti della giovane compagna convivente, è stato arrestato e trasferito in carcere. All'uomo era stato inizialmente disposto il divieto di avvicinamento alla donna, che tuttavia ha più volte violato.

Il terzo arresto è stato eseguito lo scorso 5 dicembre nel Comune di Predaia nei confronti di un uomo quarantenne responsabile di maltrattamenti nei confronti degli anziani genitori.



Riproduzione riservata ©

indietro