Skin ADV

A Sporminore il Convegno dell’unione distrettuale Mezzolombardo

dom 23 giu 2024 10:06 • Dalla redazione

I Vigili del Fuoco a confronto nel paese della Val di Non

SPORMINORE. Vigili del fuoco riuniti a Sporminore. L’occasione era l’annuale Convegno dell’unione distrettuale di Mezzolombardo che raduna ben 16 corpi nell’area compresa tra la Rotaliana, altopiano della Paganella e bassa Val di Non. Una giornata iniziata in località Maso Milano con le manovre dimostrative dei Corpi e degli allievi, proseguita con la sfilata da località Pineta fino alla caserma dei Vigili del Fuoco di Sporminore dove si è svolta la cerimonia ufficiale con la consegna delle benemerenze ai vigili volontari che si sono distinti nel tempo alla presenza del presidente della provincia Maurizio Fugatti, dell’assessore all’agricoltura, ambiente ed enti locali Giulia Zanotelli, del presidente della Federazione dei Vigili del Fuoco Luigi Maturi e dei rappresentanti delle Comunità di valle e delle amministrazioni comunali.

“L'attività dei Vigili del Fuoco trentini sul territorio – ha spiegato i presidente Fugatti – è imprescindibile ed è una componente essenziale della nostra autonomia. Lo testimonia la presenza di tanti giovani allievi che la settimana prossima saranno a Brentonico per partecipare al campeggio provinciale.

Elektrodemo

Un momento importante per loro e per le loro famiglie. Il Corpo dei pompieri si è confermato essere, oggi come ogni giorno, un ambiente sano dove si può crescere, si imparano le regole, si impara a stare in mezzo alla gente e si impara a fare volontariato: aspetto fondante della nostra autonomia e della comunità trentina”

“Ringrazio il Corpo dei vigili del Fuoco di Sporminore per l’organizzazione e il comandante Walter Endrizzi – ha affermato l'assessore Zanotelli - ma voglio ricordare anche la figura dell’ex comandante Silvano Villotti per l’impegno profuso a favore di questo Corpo. Se convegni come questi sono l’occasione per confrontarsi e dare uno sguardo agli obiettivi futuri, il compito delle istituzioni è quello di affiancare i Corpi e avvicinare i giovani al mondo del volontariato. A tal proposito non può che farci un enorme piacere vedere così tanti giovani presenti. Giovani che si spendono molto sul territorio e che costituiscono il futuro dei vigili del fuoco”.

A fare gli onori di casa il comandante del Corpo di Sporminore Walter Endrizzi. Dopo aver ringraziato le autorità presenti ha rimarcato l’importanza della giornata: “Per me è un’emozione e un piacere ospitare a Sporminore questo evento – ha spiegato - dove 16 corpi hanno dimostrato le loro capacità ed esperienza. Questa non è solo una giornata dimostrativa ma vuole essere anche un momento di aggregazione per la comunità e quindi ringrazio tutti i vigili presenti e tutti i volontari per quanto fanno ogni giorno al servizio della popolazione, del territorio e delle amministrazioni comunali. Mando infine un ringraziamento speciale a tutti coloro che hanno posto la fiducia in me 5 mesi fa”.

“Un convegno che mette assieme 16 corpi delle tre aree geografiche del distretto – ha spiegato l’ispettore distrettuale Umberto Meneghini -. Un momento importante, iniziato con le manovre dei Corpi e degli allievi, non soltanto per ribadire l’unità e la collaborazione tra i vari Corpi, ma anche per mostrare alla popolazione la nostra attività e premiare quanti si sono distinti per la fedeltà nel corso del tempo verso il Corpo dei Vigli del Fuoco”.

 



Riproduzione riservata ©

indietro