Skin ADV

Una Medaglia d'onore ai deportati nei campi nazisti

mer 27 gen 2021 17:01 • By: Alberto Mosca

L'hanno ricevuta alla memoria Serafino Casna di Rabbi ed Emanuele Dalla Torre di Mezzana

Cristina Casna ha ritirato la Medaglia d'onore conferita alla memoria al padre Serafino

Nel Giorno della Memoria, come da tradizione il Commissario del Governo, il prefetto Sandro Lombardi, ha consegnato nel Palazzo del Governo di Trento le Medaglie d’onore alla memoria. La Medaglia d'onore, prevista dalla Legge 296/2006, è concessa dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani sia militari (ex IMI) che civili deportati e internati nei lager nazisti durante l’ultimo conflitto mondiale, tra il 1943 e il 1945, e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra. E nel 2021, tra gli altri, il riconoscimento è stato conferito a Serafino Casna, classe 1922, originario di Rabbi, internato militare in Germania dal 12 settembre 1943 all'8 maggio 1945 e trattenuto poi dagli Alleati fino al 29 luglio 1945.

Living Immobiliare

La Medaglia d’onore è stata ritirata a suo nome dalla figlia Cristina. Quindi Emanuele Dalla Torre, classe 1920, originario di Mezzana, internato militare in Germania dal 9 settembre 1943 all'8 maggio 1945 e poi trattenuto dagl Alleati fino al 6 giugno 1945: la Medaglia d’onore è stata ritirata a suo nome dal nipote Stefano Bernardelli. La consegna della onorificenza ai superstiti o alle loro famiglie è stata idealmente collegata alla data del 27 gennaio, «Giorno della Memoria» (Stefano Bernardelli ha ritirato la Medaglia d'onore conferita alla memoria al nonno Emanuele Dalla Torre

nosmagazine.it/dettaglio/1095/0/gli-eroi-tempo-oscuro.html" target="_blank">Qui l'articolo) istituito per ricordare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti e rendere omaggio alle numerose vittime, nonché a tutti coloro che, a rischio della propria vita, si sono opposti al progetto di sterminio nazifascista.


Riproduzione riservata ©

indietro