Skin ADV

Al via il bando 2020 per la concessione di contributi agli ecomusei del Trentino

gio 19 mar 2020 • Dalla redazione

Una risorsa culturale e turistica: in Val di Sole sono quelli della Val di Peio e della Val Meledrio.

Una veduta di Peio paese.

Un sostegno alle iniziative degli ecomusei trentini, riconosciuti come strumenti per lo sviluppo locale, per progetti integrati con le politiche culturali, ambientali ed economiche della ricerca e dell’innovazione: è lo scopo del bando approvato nei giorni scorsi dalla Giunta provinciale su proposta dell’assessore alla cultura Mirko Bisesti, che definisce i soggetti beneficiari e i requisiti generali per la domanda di contributo. Il fine è valorizzare la memoria storica, la cultura e le relazioni fra ambiente naturale e antropizzato, attraverso le specifiche iniziative delle associazioni ecomuseali locali. Il contributo non potrà superare 15.000 € per ciascun ecomuseo, nella misura massima dell’80% delle spese ammesse.

Sono otto gli ecomusei riconosciuti e qualificati nel nostro territorio, tra i quali nelle valli del Noce spiccano quelli della Val di Peio ("Piccolo mondo alpino")  e della Val Meledrio ("La via degli imperatori"), più l’ecomuseo al quale vengono riconosciute le funzioni di coordinamento della rete degli ecomusei del Trentino, che potrà presentare un ulteriore specifico progetto finanziabile.

La domanda di contributo dovrà essere presentata alla struttura competente in materia di attività culturali entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando sul sito internet istituzionale; il modulo sarà scaricabile nei prossimi giorni sul sito PAT all’indirizzo www.procedimenti.provincia.tn.it



Riproduzione riservata ©

indietro